....BRESCIA E LA MUSICA....

 

COMPLESSI DI MUSICA POPOLARE ED ETNICA

BAGOLINO. Complesso 'I ballerini'. Compagnia di suonatori e ballerini che si costituisce nel periodo di Carnevale. Recapito: c/o Biblioteca Comunale di Bagolino.
Fonti: 87; v. discografia.

BRESCIA ?, Canto Libre. Formazione costituita da sei componenti che utilizzano strumenti appartenenti alla cultura musicale europea e latino americana. Esprime pienamente gli stili della musica popolare sudamericana diffondendo, attraverso le composizioni di Angel Galzerano, quell'inconfondibile fusione di ritmi, parole e suoni strumentali che solo la tradizione dei paesi dell'America Latina è in gradi di esprimere. Nelle composizioni di Galzerano la musica diventa poesia e le parole diventano suono, ma anche nei brani di altri autori, il gruppo sa trasmettere con autenticità, emozioni e sentimenti appartenenti alla propria terra.  Formazione del gruppo: Angel Galzerano, voce e chitarra; Enrico Sarioli, contrabbasso; Sergio Lussignoli, bandoneon e fisarmonica; Enzo Santoro, flauti; Vittorio Tregambe, strumenti etnici; Cesar Rivero, percussioni. Il gruppo è attivo non solo nella provincia di Brescia, con concerti nei più prestigiosi locali sia al chiuso che all'aperto per Istituzioni pubbliche e culturali private.
Fonti: Catt.

BRESCIA. Gruppo ‘El bel galilì’. Nato nel 1975, denominato in precedenza 'Paese delle meraviglie', svolge attività di ricerca ed esecuzione spaziando fra il patrimonio musicale popolare della Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna nonchè della Francia Irlanda e Gran Bretagna. Gli strumenti utilizzati sono acustici e tradizionali. Responsabile Luisa Pennacchio.
Fonti: Enc. Bs.

BRESCIA. Quartetto 'La Zobia Mata'. Sede: Corso Cavour 27, Brescia - 030.3540031.
Il quartetto musicale "La Zobia Mata" (la festa del giovedì grasso nella tradizione valsabbina) è nato da una collaborazione casuale tra alcuni componenti dei gruppi "Loriband" e "Pangea" nel dicembre del 1998, con l'obiettivo di riproporre le musiche e le ballate del territorio bresciano, utilizzando sia patrimonio di ricerca degli etnomusicologi dell'ottocento e del novecento sia testimonianze dirette e ricerche sul campo condotte personalmente. L'attuale presidente del gruppo che fa riferimento all'Associazione Culturale "folKTaverna" è Stefania Serramondi: Direttore e principale curatore degli arrangiamenti Guido Minelli. Il gruppo composto da Marisa Padella, Stefania Serramondi, Guido Minelli e Pierfrancesco Lovisetti si avvale oltre che della voce anche di strumenti quali: flauti, cornamusa borbonese, autoharp, baghèt, percussioni, chitarra, organetto diatonico, mandola, dulcimer, mandolino.
Fonti: Catt.

BRESCIA. Gruppo 'Zöbia Màta'. Gruppo di musica popolare bresciana nato nel 1997 dalla fusione di due gruppi: El bes galilì (fondato nel 1975-1979 da Guido e Marisa Minelli) e la Loviband (fondata da Pier Francesco Lovisetti e Stefania Serrandi) per riproporre il folk bresciano attraverso rassegne di musica popolare.
Fonti: Enc. Bs.; 87.

BRESCIA. Complesso 'Il Nuovo Canzoniere Bresciano'. Complesso di musica popolare nato nel 1972 dall’idea di alcune persone che saltuariamente collaboravano con la compagnia teatrale “La Loggetta” di Brescia. Alla fondazione prendono parte Antonello Baldi, Gianni Bosio, Primarosa Bosio, Andrea De Antoni, Luigi Fertonani, Anna Loranti, Bruno Podestà e Tiziano Zubani. Nel 1975 viene presentato lo spettacolo “Na Guèra”, in cui confluiscono materiali provenienti da varie ricerche, alcune canzoni del repertorio politico del “Nuovo Canzoniere Italiano” e una serie di canzoni composte dal gruppo stesso. La ricerca di materiale canoro nel territorio bresciano è continua ad opera in special modo di Tiziano Zubani che è anche compositore de “La Giulia” come canzone dell’ITIS improvvisata in occasione dell’occupazione dell’Istituto per Geometri. Oggi al Canzoniere prendono parte Mauro Bacchetti (fisarmonica), Marina Corti (voce), Sergio Dallari (chitarra), Sandro Favalli (flauto dolce e traverso), Marina Frugoni (voce), Emilio Longhena (percussioni), Gigi Modiano (voce e chitarra), Dario Fezzardi (contrabbasso e basso elettrico), Bruno Podestà (voce e chitarra) e Paola Urbino (voce, Cembalo).
Fonti: Catt.

COLLIO. Gruppo folkloristico. Rifondato negli anni 1980 con lo scopo di diffonedere la cultura popolare di Collio. Responsabile Domenico Tonini.
Fonti: Enc. Bs.; 87.

GUSSAGO. Gruppo folk. Fondato nel 1974 da Nino Frassi con lo scopo di diffonedere la cultura popolare locale e bresciana.
Fonti: Enc. Bs.

PASSIRANO. 'Le cornamuse della Franciacorta'.
Fonti: Michela Capra, Le cornamuse della Franciacorta, in BM a. XIX (2005), n. 97, p. 14.

PONTE CAFFARO. Compagnia Sonadur di Ponte Caffaro. Nei suonatori di Ponte Caffaro c'è l'impegno di mantenere vivo il carnevale del loro paese e di farne conoscere anche fuori le importanti e nobili musiche e certamente la consapevolezza radicata del significato importante della manifestazione rituale. Nel 1993 è uscito un CD dal titolo "Pas en amur" contenente monfrine e balli di carnevale che anche attualmente i "sunadur", come ogni anno, eseguono per le vie sia del paese che nelle piazze di Brescia in occasione del carnevale. Componenti del complesso: Gigi Bonomelli, Andreino Bordiga, Bernardo Falconi, Lorenzo Pelizzari (violino), Paolo Bianchi, Aurelio Salvini, Buonaventura "Rino" Salvini (basso), Luca Dossi, Edoardo Scalvini, Francesco Scalvini (chitarra). In alcuni brani registrati hanno suonato anche: Marco Buccio (violino), Giancarlo Barzaghi e Gianpietro Stagnoli (chitarra).
Fonti: Catt.

RODENGO SALIANO. La Zerla (di Rodengo Saiano, quindi non l'omonimo coro di Gussago )  www.vspace.it/lazerla , Il grppo nato come una costola delle Cornamuse della Franciacortaa alla fine della realizzazone di due spettacoli (L'ho vezud ol me signur", una passione  in dialetto bresciano del XVI secono riportat in untesto di Gabriele Rosa e "Si ricomparve una lucente stella" spettacolo di narrazione e musiche legate all'Avvento) alla fine si è costituito come gruppo folk in pianta stabile con un proprio repertorio aprallelo a quello delle ornamuse dedlla Franciacorta. Il gruppo è composto da quattro elementi, tutti cantori e polistrumentisti, ciascuno con una esperienza personale ed un lunaga militanza nel panorama Folk:
- Filippo Fornari che ha registrato un disco con Francesco braghini (Bressa scundida) ed ha suonato a lungo con rosa Bosio, la Zobia Mata e la Loriband, contrabbassista, violoncellista, arpa celtica, mandola e bandurria
- Nino Paolone, autore di due cd di canzoni dialetali, bouzouki e flauti
- Alberto Buizza, baghet, piva, organetto e chitarre
- Davide Guidarelli, tasteire, chitarre, baghet

Contatto: Pippo Fornari posta@filippofornari.it

VOBARNO. Corpo musicale 'Pangea'. Gruppo strumentale di musica folk nato a Vobarno nel 1991.
Fonti: Enc. Bs.

URAGO D'OGLIO. Gruppo 'Cantori Teatrandi'. Sorto nel 1975 in seguito a ricerche di canti e tradizioni locali e per iniziativa di Ernesto Podavitte. Da allora il gruppo ha operato dentro e fuori la provincia bresciana sia nel campo del teatro popolare come in quello della musica popolare. L'armonizzazione delle canzoni e i testi sono di Ernesto Podavitte.
Fonti: Enc. Bs.

?. Orchestra folcloristica dei suonatori di siringhe. Fondata nel 1935.
Fonti: Enc. Bs.