Allegretti Carlo (Savignano 1885-Brescia 3.IX.1965). Appartenente ad una famiglia di musicisti (il padre era compositore e direttore di banda), si diplomò giovanissimo in pianoforte, flauto e composizione. Con i due fratelli Corrado e Guido, diplomati rispettivamente in violoncello e violino, formò un trio ben affiatato dando concerti in varie località. Venne a Brescia nel 1925 e diresse per molti anni le orchestre a plettro dell'A.T.B. e della Costantino Quaranta (1925-1933). Compose musica per molti strumenti (pianoforte, archi, fiati) e si dedicò con passione e competenza agli strumenti a plettro, componendo moltissimi pezzi e curando la trascrizione di pagine classiche con maestria e buon gusto.

Opere:
- v. U. Orlandi (a cura), Il mandolino a Brescia, Edizioni Franciacorta, 2002, p. 96, 118;

Fonti: B.; Enc. Bs. in ‘Mandolinistica’ p. 132; Alessandro Corna, Ricordo di un musicista bresciano Carlo Allegretti in ‘Concorso internazionale Città di Brescia per orchestre a plettro : Teatro Grande’, Brescia, 20-21 settembre 1969; U. Orlandi (a cura), Il mandolino a Brescia, Edizioni Franciacorta, 2002, p. 33, 141.

 

 

Abbreviazioni