Arzenton Vincenzo (Este PD, sec. XX). Pur essendo nato in provincia di Padova è da sempre bresciano impegnato nelle sue varie attività sia commerciali, quale titolare di una fiorente industria ('Materassi Leonflex' di via Giotto a Brescia). Noto pittore paesaggista, ha vinto il 1° Concorso "Moretto" organizzato dal San Clemente con una "Nevicata" di indubbio valore artistico che ora fa bella mostra in una nota casa privata di Brescia. Chitarrista, cantante è autore sia della musica che delle parole di parecchie composizioni facilmente orecchiabili. Ha musicato pure alcune canzoni scritte dalla poetessa Fausta Pedrazzani. Meritoria la presenza assidua dell'Arzenton presso le case di riposo dove, con la sua voce garbata e suadente, sa portare allegria e serenità. Importante anche la sua cooperazione nella scuola elementare, dove riesce ad interessare e coinvolgere i bambini con il canto di fiabe e racconti fantastici. La pluriennale e preziosissima collaborazione di Vincenzo Arzenton con il gruppo teatrale "La Betulla" diretto dal noto regista Bruno Frusca, arricchisce gli spettacoli di partecipata armonia anche nell'esecuzione di canti del folclore dialettale bresciano.

Fonti: Catt.

 

Abbreviazioni