Rinaldi Isacco (Flero, 26.VIII.1932). Iniziò lo studio del pianoforte a sei anni con Ada Bonetti; poi entrò all'Istituto Musicale Venturi frequentando la scuola di pianoforte di G. Enrico Moroni e quella di composizione di Luigi Manenti. A quattordici anni partecipò al concorso pianistico indetto dal "Maggio Musicale Desenzanese" vincendo il primo premio. Tre anni dopo conseguiva il diploma di pianoforte al Conservatorio di Parma. Ha suonato in duo pianistico con Franco Braga, in duo, cello e piano, con Felice Luscia e in duo piano e violino con Sirio Piovesan. Nel 1952 incominciò a frequentare i corsi di perfezionamento di Benedetti Michelangeli a Bolzano e ad Arezzo, sospendendo ogni attività concertistica per dedicare tutto il suo tempo allo studio. Si presentò in pubblico quattro anni dopo per una numerosa serie di concerti con il violinista Sirio Piovesan. Riprese anche la sua attività di solista ottenendo ovunque i consensi più ambiti. Ha tenuto concerti a Pavia, Livorno, Pisa, Milano, Alessandria. E' stato a Firenze (1959) per una registrazione che la RAI ha poi messo in onda. E' da ricordare, infine, che all'attività di pianista, Isacco Rinaldi ebbe anche quella di insegnante nella scuola di perfezionamento di Michelangeli a Bolzano e ad Arezzo. Allievo di Nielsen nella composizione (e diplomato nello stesso Liceo Pareggiato di Ferrara, dove insegnava pianoforte) ha scritto pregevoli lavori, fra i quali ricordiamo: Liriche per Voce e Pianoforte; Invenzioni per due pianoforti; Sonata per clarinetto e piano; Cantata sacra Lazarus per soli, coro ed orchestra, ecc. Nel 1969 ha vinto, su concorso per titoli ed esami, il posto di Direttore del Liceo Musicale di Modena. Nel 1987 Direttore del Liceo Musicale di Bergamo.

Fonti: B.; Catt.; V. Brunelli, La musica a Brescia, in 'Il Bruttanome', 1963, p. 358; R. Baldo, Musica e musicisti a Brescia: incontri e interviste, Brescia, 2003, pp. 40-43 (anno 1987); INTERNET.

 

Abbreviazioni