....BRESCIA E LA MUSICA....

Cori - Schole Cantorum - Cappelle musicali
A B C D E F G H I K L M N O P Q R S T U V W Z

 

BAGNOLO MELLA. Coro degli Alpini.
Fonti: v. GB del 15.X.2011;

BAGOLINO. Coro 'Bagolino'.
Il coro di Bagolino, costituitosi nel gennaio 2002, è nato in seguito ad un corso di conto corale promosso dal Centro EDA della Valle Sabbia in collaborazione con la biblioteca comunale di Bagolino. Nell'arco, degli otto anni di vita ha coinvolto oltre cinquanta persone. Attualmente conta quaranta coristi diretti dalla maestra Susanna Zanetti. E' un coro a voci miste e gli scopi che si prefigge sono essenzialmente quelli di promuovere manifestazioni di aggregazione con la finalità di ravvivare particolari eventi religiosi, culturali, turistici sia nell'ambito della comunità di Bagolino che al di fuori di essa. Pertanto il gruppo propone al pubblico un repertorio che annovera musica sacro legata alla liturgia, musica sacra e profana di epoche diverse, nonché canti della tradizione popolare.
Fonti: 83

BARGHE. Coro parrocchiale 'S. Giorgio.
Il Coro nasce nel 1995, in occasione di un giubileo sacerdotale, sulla base di un gruppo di giovani già operanti in parrocchia e diretti da Edy Guerra. Dopo un periodo di attività saltuaria, il gruppo originario diventa stabile prendendo il nome di “Coro S. Giorgio” dal Santo patrono della chiesa parrocchiale di Barghe. Da allora è diretto da Romano Guerra e accompagnato all’organo da Ismaele Guerra. Attualmente è composto da circa ventisette cantori che dedicano il loro tempo libero ad affinare la propria educazione al canto, in un clima di fraterna amicizia. Il “Coro S. Giorgio” si dedica principalmente all’animazione del canto liturgico nelle festività; il suo repertorio, quindi, comprende soprattutto brani di musica sacra. Negli ultimi anni ha partecipato a varie rassegne a scopo solidale. Recentemente ha avuto l’onore e la soddisfazione di cantare all’interno di due celeberrime basiliche: quella di S. Antonio a Padova e quella di S. Francesco ad Assisi.
Fonti: 85

BASSANO BRESCIANO. Corale parrocchiale.
Fonti: v. GB del 17.XII.2011;

BEDIZZOLE. Corale parrocchiale.
Direttore: Domenico Baldi (anni 1960-70)
Fonti: v. 'Programmi concerti'.

BERLINGO. Coro 'Santa Maria Nascente'.
Sede: Piazza A. Moro, 1.
Il coro “S. Maria Nascente” di Berlingo si forma nei primi anni Ottanta come piccolo coro parrocchiale, per animare la liturgia della S. Messa domenicale. Negli anni successivi ha gradualmente ampliato il suo repertorio, dedicandosi al gregoriano e alla polifonia sacra, spaziando dalla musica medievale e rinascimentale alla contemporanea, operando scelte mirate ed adeguate alla sua realtà. Ha eseguito alcuni concerti e partecipato a rassegne corali; ha accompagnato paraliturgie e manifestazioni religiose. Attualmente è composto da sedici coristi non professionisti. Le sezioni femminili del coro hanno accompagnato le letture drammatizzate “Annunciasiù”e “El presepe de Giacumì”, svoltesi a Pontevico, Cologne, Provaglio d’Iseo e Cazzago S. Martino, fraz. di Pedrocca, nell’ambito della rassegna di letture in dialetto sul Natale di autori bresciani “Natale nelle pievi”, manifestazione progettata e diretta dal regista Pietro Arrigoni, con il patrocinio della Provincia di Brescia, svoltasi dal 2 dicembre 2005 all’8 gennaio 2006 in vari comuni della provincia di Brescia.
Fonti: 85

BERZO DEMO. Corale 'S. Eusebio'.
Sede: Via Chiesa, 1.
Il nostro coro è relativamente giovane, anche se i suoi componenti non lo sono (è composto da persone dai 40 agli 80 anni). Nato per animare le funzioni religiose dal 2000 al 2002 esegue canti religiosi ed è diretto da suor Raffaella. Inizia un nuovo percorso e sotto la direzione del maestro Laffranchini Franco, noto in tutta la Valle Camonica perchè ha diretto e dirige tutt'ora vari cori e bande, prende vita la nostra corale. Con il Maestro iniziamo ad apprendere canti religiosi e popolari a quattro voci. Dal 2003 ad oggi oltre a tutte le funzioni religiose più importanti, il Coro ha tenuto due concerti, presso il teatrino parrocchiale e presso la nostra chiesa parrocchiale, eseguendo vari canti popolari e religiosi e raccogliendo notevoli consensi di gradimento da parte del pubblico. Il 29 dicembre 2005 ha partecipato alla rassegna di cori sotto la "Croce del papa" a Cevo con una buona esibizione. Da quest'anno (2006) abbiamo chiesto ed ottenuta la collaborazione della nostra compaesana Romani Maria Cristina, diplomata al conservatorio in violino, che segue l'insegnamento del gruppo maschile dei bassi e dei tenori. Le difficoltà per i nostri insegnanti non sono poche, ma la passione per il canto e la buona volontà che ci unisce è tanta e pertanto speriamo di continuare e migliorarci sempre di più. Contatti: Fedele Bernardi aafd65@alice.it - fedelebernardi@comune.berzo-demo.bs.it
Fonti: 85

BIENNO. Coro 'Le Armonie'.
Sede: Via Contrizio, 17.
Il Gruppo Armonie nasce nel settembre 2003 per volontà di due ragazze legate da un rapporto d'amicizia e di passione verso la musica e soprattutto verso il canto. L'attuale Maestro Mauro Torri ha risposto ad un nostro appello per trovare una guida che ci seguisse nel nostro percorso di formazione musicale. Il suo aiuto è stato fondamentale per la costituzione di un gruppo esclusivo in Vallecamonica e provincia, é composto infatti da sole donne, è a tre voci con repertorio di musica italiana e straniera; accompagnato da musica ed arrangiamenti originali, il coro affronta brani di musica leggera molto diversi tra di loro, passando da autori della canzone strettamente italiana ad altri di respiro più internazionale. Ad oggi, dopo due anni di concerti che hanno ottenuto buon successo, il gruppo conta trenta ragazze. Pubblicazioni: CD "In Viaggio" nel 2005 - Info: www.voli.bs.it/gruppo armonie - Contatti: gruppoarmonie@mosica.voli.bs.it
Fonti: 85

BIENNO. Coro 'Le oreghe de hoi'.
Coro nato nel 1974 nell'ambito della Biblioteca per mezzo di un gruppo di volontari raccolti dal maestro Giacomo Morandini. Il nome scelto ha portato fortuna e i cantori si sono fatti conoscere un po' ovunque incidendo anche brani con notevole successo fra i paesi camuni e bresciani. Decenni fa i componenti erano più di 50, poi diminuiti fino ad assestarsi sui 35 elementi, fra cui alcune donne. Nel 2004 il gruppo si era sciolto, ma ora i 35 cantori hanno trovato nel direttore Lorena Avanzini, diplomata in canto, la guida sicura per riprendere l'attività continuando la tradizione delle canzoni popolari che sono un vero patrimonio del passato che va mantenuto anche nel futuro.
Fonti: Catt.

BORGO SAN GIACOMO. Coro 'San Giacomo Maggiore.
Nasce nella prima metà del 1900 come corale parrocchiale. Nel '58 viene fondato l'Alpincoro con la sezione maschile. Riscuote importanti riconoscimenti in vari concorsi fino all'esibizione all'Arena di Verona. Come corale parrocchiale annovera esperienze nella basilica superiore. Pubblicazioni: 2CD 1DVD. Contatti: Pesce Giuseppe Via Rocca, 11 25022 Borgo San Giacomo 335/6794638 - pesce3@libero.it
Fonti: 85

 

BORGO SAN GIACOMO-PADERNELLO FRANCIACORTA. Coro 'Vox Nova'.
Fondato nel 1994-95 dal suo Direttore Bruno Provezza, cerca di trasmettere attraverso la musica di diversi periodi storici la dimensione globale e le sottili sfumature dell'essere umano per donare al proprio pubblico quella pausa, quel respiro profondo di cui l'animo ha bisogno per continuare sulla propria strada con un sorriso in più. Contatti: Belkys Hanayek belhandem@libero.it
Fonti: Enc. Bs.; 85

BORGOSATOLLO. Gruppo corale 'Mondial Folk'.
Sorto a Borgosatollo nel 1971 quale espressione ed unione di persone che desideravano cantare con lo scopo di salvaguardare i vecchi canti popolari dell'ambiente contadino padano. In seguito il gruppo si è specializzato nell'esecuzione di negro spirituals. Direttore Guido Bosio.
Fonti: Enc. Bs.; 72 p. 114.

BORNATO. Corale 'Pier Luigi da Palestrina'.
Costituita a Bornato nel 1980 con il nome 'S. Cecilia' su iniziativa di don Carlo Bosio. Nata come corale liturgica, successivamente sotto la guida di Giuseppe Orizio ha ampliato il proprio repertorio includendo anche brani di musica barocca e classica. Sotto la guida di don Antonio Tomasoni la Corale ha intensificato la sua attività. Dal 1990 è diretta da Ruggero Del Silenzio.

BORNO. Coro 'Pizzo Camino'.
Fonti: 72 pp. 112, 114.

BORNO. Coro 'Amici del Canto' di Borno.
Sede: Via Trobiolo, 10.
L'attività del coro "Amici del Canto" inizia nel 1998, quando un gruppo di amici, provenienti dall'ex mitico coro Pizzo Camino di Borno, accomunati dalla passione per il canto e animati dal ricordo di un caro amico scomparso (Gim), decide di dare vita al sogno di costituire un nuovo coro. In breve tempo, con l'arrivo di nuovi amici, il coro diviene un gruppo affiatato formato da 25 componenti e fin dall'inizio viene diretto dal Maestro Tomaso Fenaroli che con encomiabile professionalità e dedizione riesce ad unire ed amalgamare le varie voci. Lo scopo del coro è quello di cantare insieme per vivere attivamente il tempo libero avvolti in un'atmosfera di serenità ed amicizia e nel contempo di conservare il prezioso patrimonio della musica popolare. Consapevoli della breve esperienza conseguita, i coristi si presentano con umiltà per comunicare le loro conoscenze canore proponendo un repertorio che spazia dalle canzoni popolari e dialettali a quelle folcloristiche e della tradizione alpina. La storia del coro continua nel costante cammino di ricerca e perfezionamento al fine di trovare e trasmettere nuove emozioni a chi lo ascolta. 1 CD nel 2005. Info: www.amicidelcanto.it
Fonti: 85

BOTTICINO MATTINA. Coro parrocchiale.
Sede: Via Verdi, 20.
La tradizione del coro parrocchiale di Botticino Mattina ha radici lontane, sin dai tempi di D. Antonio Brusinelli e del compianto Giovanni Cremonesi, fautori della riforma ceciliana prima del Concilio Vaticano II. Dopo le vicende dell'immediato post-concilio, sotto la direzione di D.Piero Zanardini si crea un'esperienza di canto liturgico con i bambini che, nel 1977, con il progressivo reinserimento degli adulti e la collaborazione all'organo dell'allora direttore del coro del Santuario della Madonna della Guardia in Tortona, Pietro Giuseppe Ferrari, porta alla formazione della compagnia attuale. Il servizio liturgico, impegno primario del coro, viene curato con particolare attenzione alle esigenze delle singole celebrazioni nel rispetto per le caratteristiche tipiche dei vari momenti e tempi, secondo lo spirito della riforma avviata dal Concilio e perfezioneta dai documenti successivi. Il repertorio spazia anche in campo extraliturgico comprendendo canti della tradizione popolare e colta, utilizzati per l'animazione di feste ed incontri di aggregazione sia a livello locale che provinciale, con particolare attenzione agli anziani ed ai malati. Il coro ha partecipato a varie manifestazioni, locali e non, vantando altresì una presenza pluriennale, come coro ospite, ad alcune rassegne di canti sacri, nella diocesi di Verona (Pozzolengo e Lonato) Il coro, forte di circa trenta cantori, esegue brani sia in formazione a voci miste che con sole voci maschili o femminili, con o senza accompagnamento strumentale. Nella sua attività rientrano anche l'inserimento e la valorizzazione di giovani musicisti locali e la collaborazione con le varie realtà botticinesi impegnate nella diffusione della musica sul territorio. Contatti: maestropiero@tele2.it
Fonti: 85

BOTTICINO SERA. Coro femminile dell'Accademia 'Paolo Maggini'.
Sede: Via Tito Speri 102.
Il coro femminile è nato un paio di anni fa nell’ambito della Scuola di Musica P. Maggini. Il suo repertorio spazia dalla musica antica, prevalentemente a cappella, alla musica del ‘900”, sia sacra che profana. Il coro, preparato e diretto da Gloria Busi, docente di canto presso la Scuola, cerca nuove voci, di qualsiasi età: si riunisce ogni martedì alle 21 presso l’Oratorio di Botticino. Contatti: Tommaso Ziliani tel. 030 2693020 Sera.
Fonti: 85

BOTTICINO SERA. Corale 'Valverde'.
Corale attiva negli anni 1980.
Fonti:v. programma '1° Rassegna Corali Bresciane', FABER, Rodengo Saiano 21-22.III.1981;
BOTTICINO SERA. Corale parrocchiale 'S. Maria Assunta'.
Corale “Santa Maria Assunta” di Botticino Sera, nata a Botticino Sera affonda le sue radici nella passione musicale di Don Arcangelo Tadini, che agli inizi del 900 volle una Schola Cantorum anche per la sua parrocchia di Botticino. Attraverso successive denominazioni, in particolare quella di Corale Valverde che ha visto fra i suoi direttori i Maestri Guido Fassoli e Tommaso Ziliani, si è giunti nel 1989 all'attuale che porta il nome della dedicazione della nostra chiesa, a conferma della forte vocazione di questo gruppo per il servizio liturgico. Unito a questo impegno la corale ha collaborato a rappresentazioni teatrali, tenuto numerosi concerti, e partecipato a rassegne come: Nel Labirinto della Musica Sacra; In ricordo di Tonelli e Mosaici Musicali. Ricorda inoltre con affetto i tre servizi liturgici prestati alla presenza del compianto papa Giovanni Paolo II, in particolare nella basilica di San Pietro, in occasione della beatificazione di don A. Tadini. L’ultimo progetto realizzato è stato quello di contribuire alla pubblicazione del libro “La mia musica” edizione Eufonia che raccoglie le composizioni del maestro Fassoli. Progetto in cantiere: realizzare un CD antologico contenente in particolare le migliori esecuzioni dei brani del maestro Guido. Contatti: Carlo Lazzarini, Direttore della Corale, via Allende 14, Botticino Sera 030/2693842. Pubblicazioni: "LA MIA MUSICA" ED. EUFONIA raccolta di brani composti dal Maestro Guido Fassoli.
Fonti: 85.

BOVEGNO. Corale 'San Giorgio'.
Sede: Piazza Zanardelli, 4.
La Corale San Giorgio fondata nel 1993 con il compito di animare le funzioni liturgiche grazie all'iniziativa di Suor Teresina Panada, negli anni è cresciuta sia nell'organico che nella cultura musicale sotto la direzione di Donato Poli.
Fonti: Catt.
La Corale San Giorgio di Bovegno, nasce nel 1993 con lo scopo di animare le Celebrazioni liturgiche, per iniziativa di Suor Teresina Panada e il benestare dell'allora parroco don Natale Tameni che ha sempre sostenuto la Corale stessa. Nel corso degli anni la Corale è cresciuta sia di numero che di cultura musicale riuscendo ad eseguire brani di celebri autori come Bach, Schubert, Verdi, Momrt, Handel e di contemporanei come il De Marzi. Oltre ad accompagnare le celebrazioni liturgiche nella Parrocchia di Bovegno e in quelle dei paesi limitrofi in ricorrenze particolari, ha partecipato anche a numerosi concerti, in Brescia e provincia,la maggior parte dei quali a scopo benefico. Nel settembre del 1998 faceva parte della corale, composta da circa 4000 elementi che accoglieva l'ingresso del defunto Santo Padre Papa Giovanni Paolo II in Brescia e nel 1999, in occasione di una gita-pellegrinaggio, ha avuto l'onore di accompagnare la S.Messa celebrata nella Basilica Inferiore di Assisi. Nello stesso armo la Corale ha dovuto subire un cambiamento di Direzione: Suor Teresina Panada,che fino all'agosto del 1999 l'aveva diretta con grande maestria, è stata assegnata ad un'altra Parrocchia e la direzione è passata a Poli Donato, allora corista, sempre supportato dall'organista Cottali Giovanna che fin dalle origini ci accompagna. La fatica si è fatta sentire sin dai primi giorni ma, grazie al conforto ed al sostegno dell'attuale Parroco Don Giuseppe Savio, tutti noi, con tenacia e determinazione, ci siamo impegnati nel continuare la meravigliosa opera creata con tanto sacrificio. A circa 7 anni di distanza possiamo affermare che, nonostante si siano incontrati non pochi ostacoli lungo il cammino, il progetto di mantenimento della Corale è pienamente riuscito grazie soprattutto alla disponibilità del direttore e dell'organista ma anche all'impegno di tutti i componenti che, con costanza, si riuniscono due volte alla settimana per le consuete "prove". Tanto è stato fatto nel corso di questi 13 anni e, animata da un forte spirito di convinzione, la Corale confida di fare altrettanto negli anni a venire.
Fonti: 85

BRANDICO. Corale 'Sintonia'.
Corale fondata nel 1974 - Direttore don Vittore Ghiroldi.
Fonti: 72 p. 110.

BRENO. Coro 'Voci dalla Rocca'.
La storia delle Voci dalla Rocca è una storia di uomini che istintivamente hanno trovato nel conto il modo per raccontare la felicità, il dolore, la semplicità, lo stupore, lo smarrimento, l'emozione. Uomini capaci di commuoversi, capaci di sognare. Uomini che nel loro cammino hanno incontrato tanta gente, hanno trovato e perduto amici, hanno dato e ricevuto emozioni, hanno condiviso ansie, frustrazioni, gioie. Nato nel 1978 a Breno in Valle Camonica, terra famosa per le incisioni rupestri e per "l'arte della ferrarezza", la lavorazione del ferro, il Coro deve il proprio nome ai resti dei castello che da tempo immemore domina il paese. L'attività musicale ha preso le mosse dal tradizionale repertorio di canti popolari e della montagna. In seguito il gruppo si è rivolto verso nuove composizioni di ispirazione popolare, particolarmente intenso e coinvolgente è stato l'incontro con quelle di Bepi De Marzi. Il coro ha anche affrontato lo studio e l'esecuzione di brani tratti da altri generi come il canto gregoriano., la polifonia, i canti della liturgia Bizantino-Slava e l'esecuzione a cappella di brani tratti dal mondo della musica pop, rock e soul. Le Voci propongono inoltre alcune composizioni del loro direttore, ispirate a fatti, situazioni, racconti e leggende della loro valle.
Fonti: 83

BRESCIA. Coro Africano.
Fonti:v. GB 18.XII.2011

BRESCIA. Corale Renovatio.
Sede: Parrocchia S. Benedetto abate.
La Corale Renovatio si è costituita negli anni ’50 sotto la guida di don Paolo Arrigo, fondatore e primo sacerdote della parrocchia cittadina di San Benedetto abate. Nata come coro parrocchiale destinato ad accompagnare le celebrazioni liturgiche della comunità, ben presto, grazie alla grande passione per la musica di don Paolo, la formazione ha ampliato il proprio repertorio a vari generi musicali, dal sacro al folkloristico, spaziando in tutte le epoche della storia della musica.Nel corso dei suoi cinquant’anni di attività il coro si è esibito più volte a Roma nell’ambito dei convegni nazionali di musica sacra organizzati dal Vaticano (celebrazioni per la giornata di Santa Cecilia).Pur continuando con dedizione ad accompagnare le messe della propria parrocchia, la formazione ha preso parte anche a numerosi concerti a Brescia ed in provincia, cantando in occasione di diverse manifestazioni culturali, sia sacre che profane. La corale si contraddistingue per la lunga tradizione di socializzazione, di preghiera, di condivisione di intenti e di passione per la musica e il canto, nonché per l’attenzione verso una nobile attività il cui seme è stato piantato con amore da colui che ha fondato la parrocchia. Il 27 novembre 1980, per iniziativa dei coristi, la corale si è trasformata in Associazione Renovatio di S. Benedetto.Nel corso degli anni ’80 la formazione si è recata anche all’estero. Per tre volte ospite a Dortmund, in occasione di manifestazioni culturali dedicate ai lavoratori italiani emigrati in Germania, il coro ha cantato anche nel Municipio di Vienna nell’ambito di una rassegna interculturale natalizia organizzata dal Comune della capitale austriaca. Nel dicembre 2008, in occasione delle annuali iniziative natalizie organizzate dal Comune di Brescia la Corale, è stata invitata ad esibirsi in un pubblico concerto presso Piazza Paolo VI. Già da qualche anno inoltre la Corale ha scelto di coniugare la tradizionale concertistica e di accompagnamento alle celebrazioni liturgico con l’impegno civile, partecipando ad iniziative promosse da istituzioni cittadine, associazioni o enti assistenziali di vario tipo. Il 2009, a tale proposito, ci ha visti protagonisti di esibizioni in alcune Case di riposo, nonché presso l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla e l’Associazione Bresciana per l’assistenza ai bambini Down. Ovviamente sempre a titolo gratuito e spaziando in un repertorio che include sia brani sacri che profani. Impegno civile dunque, oltre che religioso, nel nome della Parrocchia S. Benedetto e del Quartiere. Attualmente le Corale è composta da ventotto elementi e dal gennaio 2006 è diretta dal M° Marco Fabbri.
Il Piccolo Coro S. Benedetto muove i primi passi nell’ottobre del 2002, su iniziativa di alcuni genitori che, con l’appoggio del Parroco dell'omonima Parrocchia bresciana – don Gualtiero Pasini – e di suor Giuliana Fagioli, decidono di coinvolgere alcuni bambini nell’animazione musicale della liturgia domenicale. Le prime prove si svolgono all’inizio del 2003 con un piccolo ma “agguerrito” gruppo di giovanissimi cantanti e culminano, nel Natale del 2003, con la prima esibizione pubblica, nella chiesa Parrocchiale. E’ da quel momento che il coro comincia a divenire un vero punto di aggregazione per i bambini, con i piccoli artisti impegnati al massimo nel coinvolgere i loro coetanei, tanto che nel settembre 2009 ha esteso l'azione anche alla Parrocchia di don Bosco. Numerosi i concerti che si sono succeduti nel tempo, alcuni dei quali legati ad iniziative di solidarietà come la Giornata Mondiale per l'Infanzia del novembre 2007, in collaborazione con il Comitato Unicef di Brescia. All'inizio del 2008 la realizzazione del primo cd, dal titolo “Ci sarà ovunque libertà”, il cui ricavato è stato in parte destinato ad iniziative di solidarietà, cui ha fatto seguito – nel Natale scorso – la partecipazione al cd “E' Natale, meno male”. Nel dicembre 2009 compone, con il coro Pueri Cantores di Veduggio e con il coro I Monelli di Novate, il grande coro dell'Ambrogino d'Oro. Attualmente il coro, guidato dal maestro Raffaele Vergotti, conta una trentina di coristi, di età compresa fra i 6 e i 16 anni. Il repertorio è composto in larga parte da canzoni per bambini, ma non mancano anche pezzi di musica leggera e brani di christian music. Il coro si ritrova il lunedì - dalle 17:30 alle 18:30 presso l'oratorio Don Bosco di Brescia ed il giovedì sempre, dalle 17:30 alle 18:30, nei locali dell'oratorio di S. Benedetto, al Q.re I° Maggio di Brescia Dal 2006 il coro è parte integrante dell'associazione culturale S. Benedetto.
Fonti: v. sito parrocchia;

BRESCIA. Coro del Seminario Diocesano.
Coro iniziato nei primi anni del 1900 con mons. Giuseppe Galizzioli e continuato con i maestri mons. Giuseppe Berardi, don Tullio Stefani, don Alberto Donini. Ancor oggi attivo in Cattedrale in alcune particolari celebrazioni.
Fonti: 15; R. Crosatti-M. Sala, “... sia sempre mantenuto in cantoria quel contegno che s’addice alla santità del luogo”. Due secoli di attività della Cappella Musicale, in AA.VV., Il Duomo Nuovo di Brescia. 1604-2004: Quattro secoli di arte, storia, fede a cura di Mario Taccolini, Brescia, Grafo, 2004;

BRESCIA. Cappella musicale della Cattedrale.
Sede: via Mazzini, 2.
Fondata nel sec. XIV fu sciolta nei primi anni del sec. XX. Rifondata nel 1983 con il vescovo mons. Luigi Morstabilini.
Fonti:Baldo Cristina, Ha ripreso la sua attività nel 1983. Il coro della Cattedrale, in BM, a. I, n. 1, febbraio 1986; v. documentazione attività presso la sede del coro; M. Sala-R. Crosatti, “... sia sempre mantenuto in cantoria quel contegno che s’addice alla santità del luogo”. Due secoli di attività della Cappella Musicale, in AA.VV., Il Duomo Nuovo di Brescia. 1604-2004: Quattro secoli di arte, storia, fede a cura di Mario Taccolini, Brescia, Grafo, 2004 + file PC ‘DUOMO’ presso di me non pubblicati; Olga Termini, Organists and Chapel Masters at the Cathedral of Brescia (1608-1779), in NA Nuova Serie, III (1985), pp. 73-90; v. sito della Diocesi di Brescia;

BRESCIA. Coro della parrocchia di 'S. Barnaba'.
La "Corale Polifonica San Barnaba", si è formata a Brescia nel maggio 1998 per unire persone con la passione comune per il canto. Dal 15 dicembre 1999 il nostro impegno si è formalizzato con la costituzione della Corale Polifonica San Barnaba come società a fine benefico senza scopo di lucro. Coro misto composto da circa 40 elementi di ogni età e non professionisti, ha un repertorio che spazia dalla polifonia sacra a madrigali del '500 e composizioni profane contemporanee. Nel corso di questi anni la Corale ha tenuto numerosi concerti in occasione di diverse manifestazioni. Tra questi ricordiamo il "Concerto Fantasia" a favore deli'A.I.S.A. svoltosi nell'aprile 2002; un concerto a Gambara a giugno a favore del Cepim. A novembre dello stesso anno la Corale ha partecipato alla "I Grande Rassegna Corale" a Muscoline. Il 29 maggio 2004 ha organizzato il 'Concerto di maggio' a favore dell'A.A.N.P.I. e a ottobre la "IV Rassegna di Scholae Cantorum", presso la Parrocchia di San Barnaba. Il 4 dicembre 2004, ha partecipato all' '"Elevazione Spirituale per la Guiaea Bissau", svoltasi presso la Parrocchia di Cristo Re, dove, nel 2005 la Corale ha tenuto un concerto organizzato in occasione del restauro della Chiesa stessa. Sempre nel 2005 ha organizzato, in collaborazione con la Prima Circoscrizione, il concerto "Beatus Vir" che prende il nome dal salmo 111 musicato da Antonio Vivaldi. Inolltre da qualche anno la Corale Polifonica San Barnaba ha il piacere di esibirsi presso alcune case di riposo, dove riscuote sempre grande consenso. Oltre a queste manifestazioni di tipo artisticohenefico, durante le festività la Corale ha il compito di animare la celebrazione eucaristica della Parrocchia di San Barnaba, dalla quale prende il nome. Nel 2004, in occasione della solennità di Cristo Re, la Corale ha cantato presso la chiesa di Cristo Re durante la celebrazione presieduta dal Cardinal Re. La Corale è stata direttadai maestri ...., Alessandro Galli, Luca Campanale.
Fonti: 85

BRESCIA-SAN POLO. Coro della parrocchia di 'S. Luigi Gonzaga'.
Il Coro è di recente formazione, è stato fondato nel 2000 con l'intenti di animare le Sante Messe domenicali, ma ne viene richiesta la presenza anche durante matrimoni, professioni di fede, funzioni liturgiche particolari e feste patronali. Contatti: Giuseppina 030/2301614 - Marina 030/2301580
Fonti: 85

BRESCIA-VILLAGGIO SERENO. Coro della parrocchia di 'San Filippo Neri'.
Fondato con la parrocchia e diretto dal M° Zanini Fabrizio dal 1996 con l'accompagnamento all’organo di Simonelli Chiara. Il coro celebra le funzioni eucaristiche della parrocchia. Contatti: Rexel Italia S.p.A. Zanini Fabrizio Tel 0303512201 Fax 0303512204
Fonti: 85

BRESCIA. Coro polifonico 'In...canto'.
Referente: Floriana Biondi Via Sorelle Agazzi, 1.
Si tratta di un Coro di formazione amatoriale nato nel 1997 e diretto dalla Maestra Floriana Biondi, è composto da 15 voci femminili che si avvalgono occasionalmente anche di alcune voci maschili. Il Coro canta sia a cappella che accompagnato da strumenti occasionali. La caratteristica principale è la versatilità del repertorio che spazia dal gregoriano, alla polifinia sacra del Rinascimento e del Barocco, dalla musica profana del Seicento a Rossini, Brahams e Donizetti, dalla musica popolare a quella di autori viventi quali De Marzi, eseguendo talvolta anche composizioni espressamente scritte per il coro stesso. Svolge attività concertistiche nella provincia di Brescia, partecipando anche a rassegne corali.
Fonti: 85

BRESCIA-PENDOLINA. Coro della parrocchia 'Divin Redentore'.
Il coro della Pendolina nasce nel 1976 ed, a parte un breve periodo di separazione tra coro maschile e femminile, dal 1985 è nella composizione attuale a 4 voci miste: soprani, contralti, tenori e bassi. Lo scopo principale della schola cantorum è quello dell’animazione delle liturgie solenni e delle principali festività cattoliche attraverso musiche polifoniche datate dal XVI al XIX secolo. Dal 1992 vengono anche eseguiti alcuni concerti durante l’anno in alcune occasioni particolari o su inviti in altre parrocchie per eventi, gemellaggi, inaugurazioni, rassegne, ecc. Il coro ha cantato per lo più nelle chiese delle vicine parrocchie cittadine o nei paesi del bresciano. Nel 1994 ha partecipato alla prima edizione della Sagrada all’Annunciata di Piancogno. Nel 1998 si è unita a numerose corali bresciane per animare la messa allo stadio tenuta da Giovanni Paolo II. Nel 2002 e nel 2004 ha partecipato alla rassegna corale Fantasia musicale presso la parrocchia di S.Barnaba. Nel 2002 ha partecipato alla Rassegna corale Cristo Re ed al gran concerto di Natale presso la parrocchia della Pavoniana. Nel 2003 ha fatto parte della rassegna celebrativa in onore dei compositori della famiglia Tonelli attraverso un concerto in forma di narrazione sacra sul tema del Natale; a questo concerto hanno partecipato anche una coppia di attori (Luciano Bertoli ed Adriana Luppatelli), ed una coppia di musicisti solisti (al violino Fulvia Sainaghi, all’organo Claudia Franceschini). Nel 2005, per l’inaugurazione della ristrutturazione dell’oratorio e per contribuire alle spese sostenute, il coro ha cantato ad un concerto caratterizzato da revisioni moderne e jazz delle più famose melodie natalizie, a cui ha preso parte la flautista Angela Citterio. Nel 2006 presiede la messa per la visita pastorale di Mons. Giulio Sanguineti e partecipa alla rassegna di corali presso la parrocchiale di Pompiano. Nel repertorio della corale Divin Redentore sono presenti brani di Bach, Mozart, Croce, Haendel, Da Vittoria, Palestrina, Viadana, Gabrieli, Gnocchi, De Marzi, Charpentier, Perosi.
Fonti: 85

BRESCIA. Associazione Musicale 'Alabarè'.
Sede: via Pavoni, 11a.
Il Coro Alabarè si è composto agli inizi degli anni 1980 con finalità di animazione liturgica nelle funzioni religiose della parrocchia Santa Maria Immacolata di Brescia. Da sempre ha affiancato a questa attività lo studio e l'esecuzione in concerto di brani del repertorio polifonico classico, giungendo nel 2002 all'esecuzione in prima assoluta dell'Oratorio per soli, due cori, arpa e orchestra di Luca Tessadrelli, in occasione della beatificazione di P. Ludovico Pavoni, e nel 2008 all'esecuzione, sempre dello stesso autore, dell'Oratorio per soli, coro e orchestra dedicato a S. Filippo Neri. E' attualmente composto da trentacinque coristi diretti da Leonarda De Ninis. Il repertorio eseguito comprende brani di tutti i periodi storici, dal '500 ai giorni nostri, dal genere popolare a quello colto.
Fonti: 83; 85

BRESCIA. Coro Ana 'Alte Cime'.
Sede: Via Nikolajewka, 15.
In tutte le sue esibizioni il Coro "ALTE CIME" di Brescia è solito presentarsi al pubblico con il celebre canto, certamente a tutti noto, "Sul Cappello", per sottolineare il fatto che, esempio pressoché unico (o quanto meno molto raro) in Italia, il Coro medesimo è costituito solo ed esclusivamente da Alpini in congedo,associati alla Sezione di Brescia, tutti rigorosamente "Di Origine Controllata e Garantita", senza infiltrazione alcuna di simpatizzanti ed amici. E' un Coro "giovane", infatti si è costituito nel 1995 con il preciso scopo di tenere viva, far conoscere e tramandare quella significativa parte della Storia e della Cultura Alpina rappresentata dai canti degli Alpini. E' quindi un Coro di Alpini che canta le canzoni degli Alpini. Le "cante" alpine esprimono la più ferma condanna delle guerre mettendo in risalto gli orrori, le distruzioni materiali e morali che gli eventi bellici inevitabilmente comportano. Nella sua relativamente giovane esistenza, il Coro ha da tempo superato la soglia dei 250 concerti, molti dei quali tenuti in sedi prestigiose, soprattutto in occasione delle recenti Adunate Nazionali; merita altresì una citazione il lusinghiero successo riportato a Darmstadt, in Germania, in occasione dei festeggiamenti per l'anniversario del gemellaggio di quella città tedesca con la città di Brescia e per ultima l'esibizione in Engadina, a St. Moritz, dove ha ricevuto un eccellente successo di pubblico e di critica da parte del giornale locale "Engadiner Post': Nel 2005 l' 'Alte Cime" ha ricevuto dalle mani del Sindaco Paolo Corsini, la 'Vittoria Alata" e nel 2006 l'alta onorificenza (medaglia d'argento) che il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, con una toccante motivazione, ha voluto concedere al Coro. 1 CD luglio 2005. Contatti: 030/2003976. Direttori: Giuseppe Pagani, Manuela Zampatti e Piero Castrezzati (dal 2011)
Fonti: 85

BRESCIA. Ensemble vocale femminile 'Sifnos'.
Sifnos è un ensemble vocale femminile nato recentemente in seno all'Associazione Culturale “Isola". Le sue componenti provengono da esperienze corali e cameristiche che le hanno portate a collaborare con importanti realtà musicali italiane. Il gruppo è interessato soprattutto allo studio e all'approfondimento del '900 storico che ci ha lasciato un interessante quanto raffinato repertorio vocale sia in ambito sacro che profano.
Fonti: 83

BRESCIA. Corale della parrocchia di S. Afra in S. Eufemia.
Corale fondata e diretta da mons. Emilio Magrinello negli anni 1970-1980 per servizio liturgico nella Chiesa di S. Afra in S. Eufemia a Brescia. Attulamente sciolta.
Fonti: Catt.

BRESCIA. Coro Filarmonico di Brescia.
Sorto nel 1985 con il nome "Scuola Corale del Teatro Grande di Brescia", si è sviluppato fino all'attuale formazione che raccoglie oltre 35 elementi, provenienti da diverse eperienze corali, sotto la guida di insegnanti professionisti. Dal 1995 i coristi hanno fondato e regolarmente costituito l'Associazione Coro Filarmonico di Brescia che gestisce le attività del coro ed iniziative culturali attinenti. Ormai consolidato come realtà cittadina, ha incrementato la propria attività concertistica raccogliendo sempre i consensi di un folto pubblico. Dal proprio repertorio concertistico ricordiamo la rappresentazione del 1989 al Teatro Grande di Brescia, nella prima esecuzione assoluta dell'opera "La finta luna" di G. Facchinetti. Nel 1992 nel Duomo di Milano ha collaborato con il Coro Lirico di Bergamo cantando la "Messa di Gloria" di G.Puccini. Nel corso del 1993 ha eseguito, in collaborazione con l'Orchestra di Archi Italiana, "Gloria Magnificat" di A.Vivaldi tenendo concerti in località di Lombardia e Francia. Dal 1994 ad oggi sono stati inoltre eseguiti i "Vesperae Solennes de Confessore" per soli, coro ed orchestra, il "Requiem KV 626" di W.A.Mozart, la "IX Sinfonia" di L.V.Beethoven, il "Requiem" di G.Faurè e la "Messa di incoronazione KV317" di W.A.Mozart con diverse compagini orchestrali tra le quali ricordiamo l'Orchestra Sinfonica di Brescia e l'Orchestra milano classica. Nel 1998 il Coro Filarmonico di Brescia è stato prescelto per il concerto di benvenuto a Brescia a Giovanni Paolo II. Nel 2001 ha collaborato con l'Orchestra Sinfonica Gianandrea Gavezzeni eseguendo il "Requiem" di Mozart al Teatro Regio di Parma e nella basilica di Santa Maria Maggiore di Bergamo. Nel 2003 ha cantato a Brescia in occasione del gemellaggiocon la città tedesca Darmstaadt. Nel 2004 ha cantato in San Barnaba per il Premio Bulloni e per il Concerto di Natale. Nel marzo 2005 è stato invitato in Vaticano per la terza giornata Universitaria Europea. Info: www.corofilarmonico.it - sede legale: c/o Dentalor Via F. Lana, 20 -- sala prove: Via Lipella, 2 - Brescia. Direttore (2011): Fabio Piazzalunga.
Fonti: 85
Sorto nel 1985 col nome 'Scuola Corale del Teatro Grande di Brescia", v., si è sviluppato fino all'attuale formazione che raccoglie circa 30 elementi, provenienti da diverse esperienze corali, sotto la guida d'insegnanti professionisti. Dal 1995 i coristi hanno fondato e regolarmente costituito la "Associazione Coro Filarmonico di Brescia " che gestisce le attività dei coro ed iniziative culturali attinenti. Ormai consolidato come realtà cittadina ha incrementato la propria attività concertistica raccogliendo sempre i consensi di un folto pubblico. Dal proprio repertorio concertistico ricordiamo la rappresentazione del 1989 al Teatro Grande di Brescia, nella prima esecuzione assoluto dell'opera 'La finta luna" di G. Facchinetti. Nel 1992 nel Duomo di Milano ha collaborato con il Coro Lirico di Bergamo cantando la "Messa di Gloria" di G. Puccini. Nel corso del 1993 ha eseguito, in collaborazione con l'Orchestra d'archi Italiana, "Gloria e Magnificat" di A. Vivaldi tenendo concerti in località di Lombardia e Francia. Dal 1994 ad oggi sono stati inoltre eseguiti i 'Vesperae Solennes de Confessore' per soli, coro e orchestra, il 'Requiem KV 626' di W.A. Mozart, la '9° Sinfonia" di L. van Beethoven, il 'Requiem' di G. Faurè e la 'Messa di incoronazione KV317' di W. A. Mozart con diverse compagini orchestrali tra le quali ricordiamo l'Orchestra Sinfonica di Brescia e l'orchestra Milano Classica. Nel corso del 1998 il Coro Filarmonico di Brescia è stato prescelto per il concerto di benvenuto a Brescia di S.S. Papa Giovanni Paolo li. Nel 2001 ha collaborato con l'Orchestra Sinfonica Gianandrea Gavazzeni eseguendo il Requiem di Mozart al Teatro Regio di Parma e nella basilica di S. Maria Maggiore di Bergamo. Nel 2003 ha cantato a Brescia in occasione del gemellaggio con la città tedesca di Darmstaadt. Nel 2004 ha cantato in S. Barnaba per il Premio Bulloni e per il Concerto di Natale. Nel 2005 è stato invitato in Vaticano per la 3a Giornata Universitaria Europea. Nel 2006, 'Messa da Requiem' KV 626 di W. A. Mozart, Concerto lirico con l'intervento straordinario del soprano Cecilia Gasdia, 'Così fan tutte' (in versione concerto) di W.A. Mozart, a Peschiera Borromeo e Brioso, 'Theresienmesse' di Franz Joseph Haydn, a Rovereto, Villafranca e Brescia. Nel 2007, 'Nelson Messe' di Franz Joseph Haydn e la 'Messa da Requiem' KV 626 di W.A. Mozart; concerti di Natale a Manerbio, Desenzano e Trino Vercellese, Santhià. Nel 2008 a Campione d'Italia la 'Messa da Requiem KV 626', ottobre a Pisogne nella Pieve di Santa Maria in Silvis partecipazione alla celebrazione della Messa Capitolo dei Templari. Il 20 dicembre, Liceo Scientifico Leonardo per una "Lezione concerto". 4 gennaio 2009, canti natalizi, andini, medievali, rinascimentali e tradizionali 23 maggio e 25 settembre 2009 W.A. Mozart 'Litanie Lauretane' KV109 e la 'Kronungsmesse' KV317.
Fonti: 83

BRESCIA. Coro di voci bianche del Comune di Brescia.
In via di costituzione nel settembre 2011. Direttore Silvio Baracco.
Fonti: v. GB 23.IX.2011

BRESCIA. Associazione Coro 'Le Rocce Roche'.
Sede: via S. Chiara, 31 - rocce.roche@libero.it.
Il Coro Le Rocce Roche, diretto dal Maestro Giambattista Tura, si è formato a Brescia nel 1995 per iniziativa di un gruppo di amici accomunati dalla passione per la montagna e la musica. Nel 1999 ha dato vita all'omonima Associazione con lo scopo di promuovere la conoscenza e la diffusione della tradizione e della cultura popolare per mezzo di attività musicali corali ed artistiche. Si tratta di un coro maschile composto da circa trenta elementi che ha scelto di dedicarsi all'esecuzione di canti popolari o a canti che a tale tradizione si ispirano. Il nome scelto gioca sulla variazione di un suono che, da dolce nel primo termine, diventa aspro nel secondo e trasforma Rocce, un riferimento alle amate montagne, in Roche un esplicito giudizio autoironico. Nel corso di questi anni il Coro ha tenuto numerosi concerti in occasione di diverse manifestazioni in varie parti d'Italia, per esempio nelle Adunate dell'A.N.A. a Brescia nel 2000 e ad Aosta nel maggio del 2003. Dal maggio del 2002, Anno Internazionale delle Montagne per decisione dell'Assemblea delle Nazioni Unite, l'Associazione Le Rocce Roche ha dato vita a Brescia al primo incontro di canto popolare dal titolo: "Melodie Montanare" con lo scopo di far conoscere ai bresciani realtà di canto popolare di altre regioni italiane. La rassegna vedrà la sua quarta edizione nell'autunno di quest'anno. Nel dicembre del 2002 il coro ha partecipato a Lione alle manifestazioni per l'annuale "Festa della Luce" riscuotendo un significativo apprezzamento. E' inoltre presente con due brani nelle prime due edizioni del CD "Goi de Contala?" realizzati dall'Associazione Palcogiovani.
Fonti: 85
Il Coro di canti popolari Le Rocce Roche, diretto da Giambattista Tura, si è formato a Brescia nel 1995, per iniziativa di un gruppo di amici accomunati dalla passione per la montagna e la musica. Nel 1999 ha dato vita all'omonima Associazione con lo scopo di promuovere la conoscenza e la diffusione della tradizione e della cultura popolare per mezzo di attività corali. Coro maschile composto da una trentina di elementi ha scelto di dedicarsi all'esecuzione di canti popolari o a canti che a tale tradizione si ispirino. Nel corso di questi anni il Coro ha tenuto numerosi concerti in occasione di diverse manifestazioni in varie parti d'Italia. Ha partecipato ai concerti in occasione delle Adunate dell'A.N.A. a Brescia nel 2000 e ad Aosta nel maggio del 2003. Dal 2002, Anno Internazionale delle Montagne indetto dall'ONU, il Coro organizza annualmente a Brescia la rassegna "Melodie Montanare" con l'intento di condividere esperienze di altre realtà corali italiane. Nel dicembre del 2002 il coro ha partecipato a Lione alle manifestazioni per l'annuale "Festa della Luce". Nel periodo natalizio del 2007 e del 2008 il coro Le Rocce Roche è stato invitato ad esibirsi nel salisburghese riscuotendo in entrambe le occasioni un significativo apprezzamento.
Fonti: 83

BRESCIA. Corale 'Luca Marenzio'.
Corale fondata da Pietro Corvi nel 1919, sciolta dopo il 1930.
Fonti: Enc. Bs.

BRESCIA. Schola cantorum ‘Luca Marenzio’.
Corale fondata nel 1899 da Pietro Corvi e G.B. Mattanza in via Bredazzola.
Fonti: Enc. Bs.

BRESCIA-VILLAGGIO BADIA. Coro parrocchiale 'Madonna del Rosario.
Sede: Via I Villaggio Badia.
Fonti: 85

BRESCIA. Corale della parrocchia di Cristo Re.
Corale attiva e diretta da don Nicola Pietragiovanna negli anni 1941-1959.
Fonti: v. programmi Concerti.

BRESCIA-VILLAGGIO PREALPINO. Corale 'mons. Giuseppe Berardi' (dal 1968), già Corale 'Santa Giulia'.
Sede: Parrocchia Santa Giulia.
Corale fondata da don Nicola Pietragiovanna nel 1959 e attiva sino al 1996.
Fonti: Enc. Bs.; 72p. 108.


BRESCIA-VILLAGGIO PREALPINO. Piccoli Cantori.
Sede: Parrocchia Santa Giulia.
Coro attivo negli anni 1980.
Fonti: v. programma '1° Rassegna Corali Bresciane', FABER, Rodengo Saiano 21-22.III.1981

BRESCIA. Corale 'San Giorgio'.
Sede: chiesa di San Giorgio.
Corale fondata e diretta da don Luigi Salvetti attiva negli anni 1980 ca.
Fonti: v. programmi Concerti.

BRESCIA-MOMPIANO. Gruppo Corale parrocchiale 'San Gaudenzio'.
Gruppo fondato nel 1974 - Direttore Alessandro Venturini. Info: www.coralesangaudenzio.com
Fonti: 72 p. 110; 85

BRESCIA. Corale 'Maria Bambina'.
Sede: Istituto Suore di Maria Bambina, via Mantova.
Direttore Giulio Tonelli, suor Riccardina Quadri. Corale ricostituita in seguito nella parrocchia delle Sante Gerosa e Capitanio nel 1978 ca.
Fonti: 72 p. 110.

BRESCIA. Corale 'S. Vincenzo'.
Corale fondata da don Giacomo Vender a Ponte Crotte nel quartiere S. Vincenzo nel 1947.
Fonti: Enc. Bs.

BRESCIA. Coro Voci bianche 'S. Cecilia'.
Sede: Scuola Diocesana di Musica Santa Cecilia - Via Domenico Bollani, 20.
La Scuola Diocesana di Musica S. Cecilia, in linea con le proprie finalità, ha avviato dall'anno scolastico 2003-2004 il coro di voci bianche per bambini e ragazzi di età compresa fra i sei e i tredici anni. Il gruppo corale è stato affidato a Mario Mora,fondatore e direttore del coro "I Piccoli Musici" di Casazza (Bg), compagine con la quale egli ha raggiunto notevoli risultati artistici riconosciuti a livello nazionale e internazionale. Al coro è stata data un'impostazione classica, basata sulla cura della vocalità e dell'espressività del canto. Fin dall'inizio è stato avviato anche un lavoro di impostazione e di preparazione al coro per i bambini più piccoli, cercando sempre di trasmettere l'amore per la musica e per il coro nel modo più piacevole. Gli obiettivi vengono perseguiti attraverso l'esecuzione di canti semplici che favoriscono la naturale emissione vocale. La scelta del repertorio è adeguata alle possibilità vocali dei bambini; l'emissione vocale viene curata in base ai principi inderogabili di una sana fisiologia e sviluppata con razionali criteri progressivi; si persegue una realizzazione melodica e ritmica dei canti precisa e corretta, in modo da diventare base di un'esecuzione espressiva, capace di rendere il canto un fattore educativo. Nello svolgimento dell'attività il M" Mario Mora è affiancato dai docenti Daniela Ferracin, Juri Lanzini e Marco Paderni. Nell'anno scolastico 2003 - 2004 il Coro di voci bianche si è esibito in un saggio natalizio, nella serie dei "Saggi finali" della Scuola Diocesana di Musica Santa Cecilia e ha partecipato alla liturgia dei "Venerdì di Quaresima" della Cattedrale di Brescia. Nel maggio 2005, con I Piccoli Musici di Casazza, il Coro ha partecipato al XXIII Concorso Corale di Esecuzione Polifonica Franchino Gaffurio di Quartiano (LO) ottenendo il I Premio per la sezione voci bianche, il premio per l'esecuzione del brano con la più alta votazione media, il premio al direttore del coro con le migliori qualità tecniche e il premio per il coro con la più alta votazione tra tutte le sezioni del Concorso. Contatti: Telefono: 030 3712233 - Fax: 030 2009477 - E-mail: assce@libero.it
Fonti: 85

BRESCIA. Coro 'Lombardia'.
Fondato a Cellatica nel 1975 da Piero Zanoni con lo scopo di rivalutare il canto popolare lombardo riproponendolo nel contempo con corredo stilistico più rispondente alla richiesta dell'ascoltatore. Inoltre il coro si fa interprete di drammi, bisogni e impulsi dell'uomo contemporaneo, perciò canta il dramma di Seveso, la strage di Piazza della Loggia, l'angoscia della droga ed altri ancora. Recapito: via Luzzago 9c - Brescia.
Fonti: Enc. Bs.; 72 p. 114; 87

BRESCIA. Corale 'Santi Faustino e Giovita'.
Sede: Parrocchia dei SS. Faustino e Giovita.
La corale di San Faustino ha festeggiato i suoi primi settant’anni nel 2002. E’ pronta per il 75°, l’anno prossimo.Noi della corale non siamo professionisti. Siamo solo innamorati della musica. Ognuno ha il suo bagaglio di esperienze personali che spesso portano alla musica per caso, quasi come avendo imboccato per sbaglio una strada che ha condotto nella sala delle prove. In mano uno spartito. Il viso rivolto al maestro e la capacità incredibilmente bambina di lasciarsi incantare da un racconto fatto di note. Tanti anni di esperienza e tanti maestri Da Don Vender a Don Franco Tambalotti, fino al nostro Ivan Buffoli, maestri che hanno saputo coinvolgerci con appassionato entusiasmo, conducendoci per mano attraverso il mondo degli autori classici e moderni, fino allo straordinario incontro di questo ultimo anno con le pagine dell’oratorio di questa sera.Ivan Buffoli è il nostro maestro ormai da 15 anni. L’abbiamo visto crescere con noi, imparare con noi l’arte e la magia del direttore. Appassionato di musica, è capace di interpretarla con intensità mai scontata e soprattutto sa trasmettere il suo entusiasmo, la serietà e la competenza con la quale affronta ogni autore e ogni proposta.Insieme a lui, Mariella Sala, l’organista della Basilica dei Santi Faustino e Giovita, con serietà e profonda competenza, da ormai quasi 30 anni, accompagna la nostra corale nelle numerose tappe del suo lungo viaggio musicale. Videocassetta dell’Oratorio dei Santi Sanctorum Meritis (musica di Matteo Falloni, testi scelti, elaborati e composti da P. Costa, G. Grasselli, L. Salvetti, G. Venieri). Contatti: Segretario del coro: 333/5734215 Laura. Direttori: don Giacomo Vender (1933-1946), Giulio Tonelli (anni 1950), don Mario Foccoli (ante 1957), Franco Braga (1957 ss.), don Luigi Salvetti (fine anni 1960-1977 ca.), don Franco Tambalotti (anni 1980), Ivan Buffoli (anni 1990-2000), all'organo Mariella Sala. Presta servizio liturgico nella Basilica dei SS. MM. Faustino e Giovita di Brescia
Fonti: Catt.; 85; Enc. Bs.; Bonomi Egidio, La Corale di San Faustino. Storia e presenza del gruppo vocale dal 1932 a oggi, Gruppo Editoriale Delfo, 2004;

BRESCIA. Cappella Musicale della Congregazione dell'Oratorio di San Filippo Neri.
Sede: via Pace, 10.
La congregazione dei padri della Pace, poi diventati Filippini, ebbe origine nel 1550 quando il Padre Francesco Cabrino di Alfianello ed il suo compagno Padre Francesco Santabona da Cisano (S. Felice del Benaco) diedero origine a una comunità di Preti secolari senza vincolo di voti e viventi in comunità. A fornire le informazioni sui generi musicali e sulle spese che i Padri affrontavano ogni anno esistono due registri fondamentali: Libro per la musica (1694-1726) e il Libro per la Musica n.°2 (1726-1745). Data la vastità del repertorio musicale vennero costruiti degli armadi appositi per conservare la musica sia quella originale che quella copiata, fatta pervenire dai vari centri della penisola.  Dalle fonti archivistiche risulta che nel XVIII secolo venivano reclutati i migliori cantanti in occasione di avvenimenti particolari. E' noto che lo stesso Vivaldi con il padre suonò nella Chiesa della Pace nel 1711 per la festa titolare e per le Quarant'ore.  L'opera svolta nell'ottocento gettò le basi alla ormai prossima nascita della Nuova Cappella della Pace, denominata prima Luca Marenzio e poi S. Gregorio Magno. Questa nuova cappella era nata dopo la celebrazione della prima settimana liturgica nazionale tenuta nella Chiesa della Pace nel 1922, sotto la regia di P. Giulio Bevilacqua e dell'Abate di Parma Emanuele Caronti. Dal 1922 la Cappella Musicale della Pace venne affidata a P. Ottavio Dolci, che ne fu prefetto fino alla morte avvenuta nel 1957. Quattro maestri affiancarono il Dolci. Essi sono: Luigi Ferpozzi (1938-1943), Giulio Tonelli (1943-1946), Don Giuseppe Berardi (1946-1947) e poi fino alla morte avvenuta nel 1987 da Giulio Tonelli affiancato come organista dal figlio Gianpaolo.  In quel trentennio la Cappella svolse una ampia attività in città  e in diocesi e fuori diocesi con esecuzioni straordinarie e ricche di richiamo. Spicca inoltre l'esecuzione dei venerdi di marzo in cattedrale su richiesta dei Custodi delle Sante Croci. Dopo la scomparsa del m.° Giulio Tonelli la Cappella Musicale S. Gregorio Magno passò sotto la direzione di Oscar Bini (1988-1992), di Tomaso Ziliani (1992-2000), Remo Crosatti (2000-2011), Ruggero Del Silenzio (dal 2011).
Fonti: Catt.; 2; Carissimo Ruggeri, A proposito dei rapporti musicali della cappella di S. Filippo Neri alla Pace dalle origini fino al XVIII secolo, in 'Proposte d’ascolto alla Pace 1989', pp. 15-24; Mariella Sala, Le cappelle musicali, S. Maria della Pace, in AA.VV., La musica a Brescia nel Settecento, Brescia 1981, pp. 67-74; M. Sala, L’attività musicale presso i Padri della Pace in Brescia, in 'Proposte d’ascolto alla Pace 1985', p. 21-36; Termini O., Instrumental music and musicians at S. Maria della Pace in Brescia at the end of the Seventeenth Century, in AA.VV., Liuteria e musica strumentale a Brescia tra Cinque e Seicento, vol. II, pp. 355-388, Brescia, Fondazione Civiltà Bresciana, 1992; 2 CD;

BRESCIA. Coro 'Di Nota in Nota ... vivi la vita'.
Il Coro polifonico "Di nota in nota... vivi la vita"' nasce a Brescia nell'inverno dei 2003 per iniziativa di un piccolo gruppo di amici accomunati dalla passione per il canto e dal desiderio di unire le proprie voci per portare qualche momento di allegria e serenità alle persone anziane e sole. In quel periodo il coro si esibisce prevalentemente nelle case di riposo, presentando un repertorio basato su canzoni appartenenti alla cultura musicale popolare. Al gruppo si uniscono poi nuovi coristi e alla loro guida si pone il Maestro Gianfranco, Bosio. Il repertorio si amplia fino a comprendere canti della tradizione alpina, canti natalizi e religiosi, canzoni popolari e d'autore. I brani vengono eseguiti normalmente a più voci, sia a cappella che accompagnati dalla fisarmonica del maestro Bosio. Il Coro si esibisce, oltre che nelle case di riposo, in chiese, oratori, sale circoscrizionali e luoghi di vita comunitaria, per animare momenti di aggregazione e appoggiare iniziative di solidarietà. Nel 2008 e nel 2009 il Coro ha tenuto numerosi concerti a Brescia e in provincia, fra l'altro due esibizioni nell'ambito delle iniziative organizzate per sensibilizzare la cittadinanza alla vicenda di una bimba affetta da una grave malattia. Il 29 novembre 2009 e il 6 gennaio 2010 ha partecipato alle rassegne organizzate dall'USCI in occasione delle festività natalizie, in Duomo vecchio e nella Chiesa delle Grazie a Brescia. Attualmente fanno parte del Coro 20 elementi, provenienti da Brescia e provincia. Il Coro è iscritto all'USCI, Unione Società Corali Italiane, delegazione provinciale di Brescia. In genere si esibisce a titolo gratuito, tranne chiedere un eventuale rimborso di spese di trasporto.
Fonti: 83

BRESCIA. Corale 'Istituto Rossini'.
Corale fondata nel 1914 da Paolo Chimeri e da lui diretta fino al 1934, poi da Giulio Tonelli. Sciolta nel 1960.
Fonti: Enc. Bs.

BRESCIA. Corale del Teatro Grande.
Corale fondata nel 1919 ca. presso il Teatro Grande.
Fonti: Enc. Bs.

BRESCIA. Corale della parrocchia 'S. Cuore' dei PP. Cappuccini.
Sede: Via Milano, 32.
Sorta nei primi anni del sec. XX, venne rifondata una prima volta nel 1972 su iniziativa di padre Michelangelo Bocchiola e del maestro Remo Crosatti. Attiva sino agli anni 1980 venne ricostituita nell'autunno del 1995, fortemente voluta dall'allora parroco Bruno Signori per animare e solennizzare le celebrazioni eucaristiche. All'inizio è formata da alcuni appassionati del canto sacro, nel corso degli anni la corale è cresciuta di numero e di qualità ed è diretta dal Maestro Giovanni Incerti, che dopo qualche anno passerà la bacchetta all'attuale giovane Maestro Mauro Buonafede che con passione ed entusiasmo ha accresciuto le conoscenze e la sonorità della corale, ampliandone il repertorio che ad oggi varia dal canto gregoriano e dalla tradizionale dossologia liturgica, allo spirituals, dalla musica d'insieme giovanile a quella concertistica di alto livello. L'anno scorso ha tenuto il suo primo concerto ed ha riscosso molti successi, non solo dal pubblico presente, ma anche da critici appassionati. Quest'anno ha in programma un nuovo concerto natalizio, nel quale saranno inclusi non solo alcuni dei canti natalizi più famosi, ma anche dei brani classici d'alto livello. Contatti: Buonafede Mauro (Direttore) Viale Italia, 4 Brescia tel 030.43888 - 329.9183776 - BOY_BOY@hotmail.it
Fonti: 85

BRESCIA. Corale della parrocchia di 'Santa Maria della Vittoria'.
Corale fondata nel 1941 dai padri Piamartini - Direttori: padre Livio Bosetti, padre Alessio Comincioli (dal 1970), ...., Matteo Falloni, ....
Fonti: 72p. 110.


BRESCIA. Coro 'Incontrocanto'.
Sede: Parrocchia S.Maria della Vittoria Via Cremona, 97.
Coro fondato nel 1995 come Coro dei Giovani, si è via via ampliato allargandosi anche a componenti più anziani. Pubblicazioni: CD su Padre Piamarta. Contatti: Roberto Gallucci 333.7343444
Fonti: 85

BRESCIA. Schola cantorum ‘Santa Cecilia’.
Corale fondata nel 1977 (?)
Fonti: Enc. Bs.

BRESCIA. Coro della parrocchia 'Beato Luigi Maria Palazzolo'.
Il Coro è nato nel 1976 per iniziativa di suor Martina Gasparini col proposito di animare la liturgia della nascente Parrocchia dedicata al Beato Luigi Maria Palazzolo in via San Zeno a Brescia (ora via Botta). Per ventiquattro anni ha visto come direttore del coro il M.° Roberto Copeta, come responsabile presidente Aldo La Gola. Oltre ai numerosi coristi avvicendatisi, il Coro è stato arricchito di vari strumentisti fra i quali è tutt'ora presente Giorgio Visentin, 1° violino ed anima del complesso orchestrale. L'attuale direttore del Coro è la prof. Francesca Mascoli. Il Coro ha svolto e svolge attività essenzialmente liturgica con repertorio a più voci comprendente brani dal barocco al novecento.
Fonti: Catt.

BRESCIA. Corale del Centro Ricreativo O.M.
Corale fondata nel 1958 da Giulio Tonelli.
Fonti: Enc. Bs.

BRESCIA-URAGO MELLA. Scuola di Canto Parrocchiale.
Corale attiva negli anni 1960 e 1980 e ss. - Direttore: Pietro Loda (1979) - Composta da ca. 50 elementi.
Fonti: 87; v. 'Programmi concerti';

BRESCIA. Coro 'La Zerla'.
Sede: ACLI Via Trento.
Coro di montagna fondato nel 1988 e diretto da Gianni Gaffurini e poi da Duilio Ghidini di Bovezzo.
Fonti: Enc. Bs.
Nell’ormai remoto 1988 nasce “La Zerla” e lo fa proprio come la maggior parte dei cori. Un piccolo gruppo di amici da lunga data, amanti della montagna, stanchi di cantare bene ma senza una guida e desiderosi ,quindi ,di essere educati al canto, decidono di fare un salto di qualità e si uniscono al maestro Gianni Gaffurini con il quale collaborano fino alla fine del 2004. Nel nostro statuto sta scritto che “La Zerla” è un’associazione di persone che amano riunirsi per cantare, a livello amatoriale, brani e testi di montagna, alpini e popolari. Questo, pur se cerchiamo sempre di migliorare, è stato lo spirito che ci ha animato fin dall’inizio. Cantiamo quindi perchè ci piace, ma anche ci piace stare assieme tra noi e insieme anche agli altri. Ci esibiamo in concerti abbastanza importanti ma non disdiciamo di allietare gli ospiti delle varie case di riposo. Spesso siamo anche richiesti dai gruppi alpini di brescia e provincia, ma anche di altre città il nostro attuale maestro è Duilio Ghidini, da sempre presente nel coro. Il presidente è Roberto Bucella. Il coro ha inciso nel 2001 un cd di 14 brani tra i quali oltre alla famosa “Fera de San Fausti’”, anche le esclusive “La Madalena” e “La parentela”. E’ poi presente nei primi due cd della serie ”Goi de contala” edita dall’associazione Palcogiovani e dedicata a musiche, ritratti ed artisti della tradizione bresciana. Pubblicazioni: 1CD nel 2001 di 14 brani tra i quali "Fra de San Faustì", "La Madalena", "La parentela". E' inoltre presente nei primi due CD di "Goi de contala" editi dall'Associazione Palcogiovani
Fonti: 85

BRESCIA. Corale 'A. Bazzini'.
Corale costituita nel 1911 e cessata nel 1938.
Fonti: Enc. Bs.; Enc. Bs. in 'Scuola corale Antonio Bazzini'; Società corale ‘A. Bazzini’, Sussidio dell’Ateneo, Brescia, 1910;

BRESCIA. Coro da camera del 'Festival internazionale di Brescia e Bergamo'.
Coro fondato nel 1973 con lo scopo di affiancare l'orchestra 'Gasparo da Salò'. Formato dalle prime parti del coro della RAI di Milano. Direttore Agostino Orizio.
Fonti: Enc. Bs.

BRESCIA. Corale parrocchiale di 'S. Eufemia della Fonte'.
Fonti: 72 p. 108.

BRESCIA. Coro lirico bresciano 'Giuseppe Verdi'.
Coro nato nell'autunno 2000 dalla collaborazione tra ex coristi del Teatro Grande e altri coristi provenienti da compagnie locali. Specializzato nel melodramma italiano è diretto da Edmondo Savio.

BRESCIA. Corale 'S. Maria Crocifissa Di Rosa' della parrocchia Ospedali Civili.
Corale fondata nel 1974 da padre Mario Rho, OFM.
Fonti: 72 p. 108, 111.

BRESCIA. Corale 'S. Pio X' della parrocchia di S. Giacinto.
Direttore: Giacinto Prandelli (anni 1960-70)
Fonti: 72 p. 108.

BRESCIA-BUFFALORA. Corale 'La chiesetta'.
Il coro “La Chiesetta” è nato negli anni 1980 ca. come coro liturgico e la sua attività principale è volta alla partecipazione ed animazione delle solennità religiose nelle parrocchiali di Buffalora e nella Basilica delle Grazie, presso il Santuario cittadino. Attualmente è composto da 40 elementi sotto la direzione del Maestro Stefano Coppola. In questi anni il coro ha proposto concerti e momenti di riflessione spirituale in musica legati all’anno liturgico, quali elevazioni di carattere mariano, quaresimale, pasquale e natalizio, in varie chiese di Brescia e della provincia. Il suo repertorio è composto esclusivamente da brani di musica sacra con canto “a cappella” o accompagnamento organistico, relativi a diversi periodi e culture che spaziano dal canto gregoriano alla polifonia del ‘500 e ‘600, dal periodo barocco a quello romantico, fino ad interpretare autori moderni del secolo scorso. Nel ’95 e ’96 ha partecipato, insieme ad altre 12 corali bresciane, alle manifestazioni “Ricordando Giulio e Gian Paolo Tonelli”, musicisti bresciani che furono maestri sia del direttore del coro che dell’organista, occasioni e sproni per approfondire e valorizzare la musica sacra bresciana, con lo studio di opere di Capitanio, Donini e dello stesso Tonelli. Nel maggio ‘96 ha partecipato allo spettacolo “Dai bambini per i bambini” tenutosi nel teatro Lisinsky di Zagabria, organizzato per raccogliere fondi per i bambini croati rimasti orfani a causa della guerra nei balcani. In occasione del quindicesimo anniversario dalla costituzione, nel giugno del 2004, ha tenuto un concerto di suffragio con il supporto di voci soliste e di un ensemble cameristico, nel quale sono state eseguite musiche di Bach, Mozart, Handel e Benedetto Marcello. Contatti: R.Brocchi@sirtisistemi.it - CoppolaS@capra.it
Fonti:v. programma '1° Rassegna Corali Bresciane', FABER, Rodengo Saiano 21-22.III.1981; 85

BRESCIA-VILLAGGIO VIOLINO. Corale 'San Giuseppe lavoratore'.
Fonti: 72 p. 108.

BRESCIA-PONCARALE. Corale 'Lamarmora-La Rocca'.
Attiva negli anni 1980.
Fonti: v. programma '1° Rassegna Corali Bresciane', FABER, Rodengo Saiano 21-22.III.1981;

BRESCIA. Associazione - Gruppo vocale 'Cantores Silentii'.
Sede: via Contini, 5 - www.cantoressilentii.it
Il Gruppo Vocale "Cantores Silentii" si costituisce a Brescia nel 1989 su iniziativa dell'attuale Direttore Artistico, il musicologo bresciano Ruggero Del Silenzio, e di un gruppo di appassionati cultori musicofili e musicologi per studiare e scoprire i "gioielli"' della musica polifonica cinquecentesca opera dei musicisti bresciani dell'epoca ancora sconosciuti ai più, e al relativo repertorio non ancora eseguito in tempi moderni. Nel 1997 il Gruppo Vocale si è costituito in libera Associazione Culturale non a scopo di lucro, e dallo stesso anno è membro dell'U.S.C.I. di Brescia. I Cantores hanno al proprio attivo più di 300 concerti eseguiti a Brescia e provincia ed anche in alcune province e città del nord d'Italia. L'ensemble vanta numerose prime esecuzioni di composizioni di autori bresciani cinque-seicenteschi tra le quali la 'Missa de Beata Virgine' a 5 voci di Giovanni Contino (chiesa Vecchia di Urago Mella, 1991), l'interessante ''Passio secundum Matthaeum' del monaco benedettino Placido Falconio (chiesa dei SS. Cosma e Damiano, 1993), e la 'Missa pro Defunctis' sempre del Contino (chiesa di S. Giuseppe, 1999); di quest'ultime l'emittente televisiva locale Teletutto ha registrato l'esecuzione pubblica inserendola, con più repliche, nel proprio palinsesto. Tra le numerose iniziative, dal 2001, il Gruppo Vocale organizza sul territorio provinciale, col patrocinio della Provincia di Brescia, la rassegna "I paesaggi della musica polifonica". nel 2010 giunta alla X  Edizione. Nel 2001 i Cantores hanno pubblicato il primo CD audio dal titolo "Rinascimento Sacro e Profano “Mottetti e Canzonette dei secoli XV e XVI", nel quale sono state presentate in prima registrazione assoluta numerose composizioni di musicisti bresciani dell'epoca. L'ensemble ha anche collaborato con l'orchestra 'Vox Aurae" (1998) eseguendo musiche di W.A. Mozart e F.J. Haydn, e, nel 2001, alla presentazione dei monologo 'Ah se potessi dare un'idea anche del meno che ho visto " dedicato a Santa Teresa D'Avila per la regia di Enrico Job e con le musiche di Giancarlo Facchinetti (chiesa di San Giovanni Evangelista). Nel marzo 2007 e 2008 ha partecipato a Roma nell'Aula Paolo VI, in Vaticano, alla V e VI Giornata Europeo degli Studenti Universitari alla presenza di S.S. Papa Benedetto XVI. Dal 2007, per l'esecuzione dei repertorio barocco, si avvale dell'apporto strumentale dell'«Ensemble Symphonia Poliphonica Brixiana». Nel 2009 il Gruppo Vocale ha festeggiato il 20° anniversario della costituzione organizzando una rassegna cittadina culminato con la prima esecuzione in epoca moderno della 'Missa Spiritus Sancti' del compositore bresciano cinquecentesco Floriano Canale; concerto inserito nella "Notte Bianca dell'Arte e della Cultura" di Brescia.
Fonti: 83
Il 12 febbraio del 1989 alcuni amici appassionati alla musica e al canto costituivano, su proposta dell’attuale direttore, il musicologo bresciano Ruggero Del Silenzio, il Gruppo Vocale “Cantores Silentii”. L’interesse dell’ensemble si è rivolto allo studio del repertorio cinquecentesco, con particolare attenzione per i musicisti bresciani dell’epoca e al repertorio non ancora eseguito in tempi moderni. Capostipite della “scuola bresciana” polifonica è senza dubbio Giovanni Contino (ca. 1513-1574) di cui i Cantores hanno proposto la “Missa de Beata Virgine” (1991) e alcune opere di musica sacra, eseguite in varie occasioni. Del monaco benedettino Placido Falconio (ca. 1530-1595) è stata riscoperta l’interessante “Passio Domini Nostri Jesu Christi secundum Matthaeum” (1993), nella quale le parole del Cristo sono affidate per la prima volta a tre voci soliste; l’emittente locale Teletutto ha registrato la “Passio” inserendola nel proprio palinsesto per la Settimana Santa. L’attenzione del gruppo si è in seguito focalizzata sull’opera dei grandi compositori fiamminghi del Quattrocento e Cinquecento (tra cui: J. des Prés, A. Brumel, J. Mouton, L. Compère), per poi rivolgersi a Orlando di Lasso di cui è stato eseguito il ciclo delle “Prophetiae Sibyllarum” (1994). Del grande Claudio Monteverdi, per i 350 anni dalla nascita, i cori dall’”Orfeo” (1993). Nel 1997 i Cantores si sono dedicati allo studio del repertorio rinascimentale profano proponendo villanelle e canzonette di alcuni compositori dell’epoca attivi a Brescia, tra cui Teodoro Riccio, Floriano Canale, Antonio Mortaro, Giovan Paolo Caprioli, Giovanni Ghizzolo, Valerio Bona, Giuliano Paratico, Gregorio Turini, Vincenzo Neriti. Nel 1998 hanno collaborato con l’ensemble strumentale “Vox Aurae” eseguendo musiche di W.A. Mozart e F.J. Haydn. Nel 1999, decimo anniversario di fondazione, il Gruppo ha ripercorso, con una speciale rassegna svoltasi in Brescia, le tappe più significative della propria attività mantenendo un’attenzione prevalente all’opera del Contino. Del maestro bresciano sono state presentate la “Missa de Beata Virgine” (chiesa di S. Maria dei Miracoli, II/1999) e, in prima esecuzione integrale moderna, la “Missa pro Defunctis” (chiesa di S. Giuseppe, X/1999), entrambe dal suo I Libro di Messe a 5 voci. L’emittente locale Teletutto ha registrato la “Missa” dei defunti inserendola nel proprio palinsesto. Nel Duomo Vecchio della città (VI/1999) i Cantores hanno proposto un omaggio al grande compositore bresciano Luca Marenzio (ante 1550-1599), nel quarto centenario della scomparsa, offrendo una scelta di mottetti a 4 voci dal suo Primo Libro e ponendoli a confronto con il ciclo delle “Prophetiae Sibyllarum” di Orlando di Lasso. Recentemente ha partecipato a numerosi concerti e rassegne polifoniche svoltesi a Brescia e provincia tra le quali la rassegna “I paesaggi della musica polifonica” organizzata col patrocinio della Provincia di Brescia dal 2001. Nel giugno dello stesso anno, nella chiesa di San Giovanni Evangelista di Brescia, ha collaborato alla presentazione del monologo “Ah se potessi dare un’idea anche del meno che ho visto” dedicato a Santa Teresa D’Avila per la regia di Enrico Job e con le musiche del M.° bresciano Giancarlo Facchinetti. Il 21 marzo 2002, nella chiesa di San Clemente a Brescia, in un concerto dedicato alla figura del sacerdote ed amico, Don Gianni Rocca, Rettore pro-tempore del tempio morettiano dal 1990 al 2000, è stato presentato il primo CD del Gruppo Vocale dal titolo “Rinascimento Sacro e Profano”, nel quale sono state presentate in prima registrazione assoluta numerose composizioni di musicisti bresciani dell’epoca. Nel 2004, in occasione del XV anniversario di fondazione, l’ensemble ha proposto a Brescia e provincia, in alcune delle antiche chiese del territorio gardesano, due rassegne entrambe dedicate alla musica inglese, dalla fine del Quattrocento alla fine del Seicento, ottenendo un buon successo di critica e pubblico; nei concerti iniziali è stata eseguita la rara passione quattrocentesca di Richard Davy e alcuni mottetti di Robert Johnson e John Taverner, di seguito sono state proposte alcune messe e mottetti dei celebri Thomas Tallis e William Byrd, e a conclusione delle manifestazioni sono stati presentati alcuni anthems seicenteschi del grande Henry Purcell e di John Blow, con l’accompagnamento del gruppo strumentale bresciano “Ottoni e Organo in eco”. Nel 2006 ha proposto, per il periodo quaresimale, la rassegna “Lamentaziones polifoniche rinascimentali e barocche” – Quattro meditazioni musicali e un concerto, organizzata in quattro chiese esterne alla cinta muraria veneta di Brescia e il concerto finale nella chiesa di San Giuseppe, nel centro storico cittadino, nel quale sono state presentate in prima esecuzione moderna alcune composizioni di Giovanni Contino, oltre ai “Miserere” del fiammingo Orlando di Lasso e del celebre Gregorio Allegri. Pubblicazioni: Riprese televisive: 1) a cura dell’emittente locale TELENORD – Anno 1992 (novembre) – Chiesa di San Francesco di Brescia – Concerto per i 500 anni dalla fondazione di Palazzo della Loggia – Musiche di compositori Quattro-Cinquecenteschi; 2) a cura dell’emittente locale TELETUTTO-BS7 – Anno 1993 (Quaresima) – Chiesa dei SS. Cosma e Damiano di Brescia – Prima esecuzione in tempi moderni della “Passio Domini Nostri Jesu Christi” del monaco benedettino Placido Falconio (ca. 1530-1595); 3) a cura dell’emittente locale TELETUTTO – Anno 1999 (ottobre) – Chiesa di San Giuseppe di Brescia – Prima esecuzione in tempi moderni della “Missa pro Defunctis” del compositore bresciano Giovanni Contino (ca. 1513-1574); 4) a cura dell’emittente locale SUPER TV – Anno 1999 (ottobre) – Chiesa Parrocchiale di Capriano del Colle – Esecuzione della “Missa pro Defunctis” del compositore bresciano G. Contino; 5) a cura del CENTRO TELEVISIVO DIOCESANO – Anno 2001 (giugno) – Chiesa di San Giovanni Evangelista di Brescia – Ripresa televisiva del monologo “Ah se potessi dare un’idea anche del meno che ho visto” su testi di Santa Teresa d’Avila con musiche del compositore bresciano Giancarlo Facchinetti e per la regia di Enrico Job; CD audio: "Rinascimento Sacro e Profano: Mottetti e canzonette dei Sec. XV e XVI" Anno 2001 Pubblicazione: “Ahi, cor, se pur sei core” – canzonette polifoniche di autori bresciani (1577-1609) – Gruppo Vocale “Cantores Silentii” – Associazione Culturale – a cura di T. Porteri – pp. II-26 – Brescia, 1997 Stampato in proprio. Contatti: Presidente: Marzia Vigni cantores@tiscali.it - Direttore: Ruggero Del Silenzio delsilenzioruggero@libero.it. Info: http://digilander.libero.it/cantoressilentii/. Sede: Via Contini, 5 25126 Brescia - Brescia
Fonti: 85

BRESCIA-VILLAGGIO SERENO. Coro lirico 'Sereno'.
Sede: Parrocchia S. Giulio Prete Villaggio Sereno.
Il Coro lirico Sereno si forma nel 1969 con il nome di Corale Parrocchiale San Giulio, in occasione delll'inaugurazione della chiesa del Villaggio Sereno. Nasce dalla buona volontà e dall'impegno di un modesto gruppo di persone dedite all'animazione liturgica della Santa Messa domenicale finchè il Maestro Mario Marenghi riconobbe le capacità dei coristi e vide la possibilità di guidarli lungo un percorso musicale. Mantenendo il proprio programma sacro e polifonico, il coro intraprese una nuova avventura nelle arie della musica lirico-operistica. La pazienza e la passione per il bel canto hanno permesso il formarsi di un gruppo stabile, sia polifonico che operistico. Così da oltre vent'anni il Coro si esibisce in manifestazioni sia in città che in provincia, accompagnato al pianoforte dalla Maestra Michela Piovanelli. Pubblicazioni: LIBRETTO COMMEMORATIVO DEL 20^ ANNO DI ATTIVITA'. Contatti: Mario Marenghi, Traversa IV, n. 7 Villaggio Sereno, 030.3543355;
Fonti: 85; v. 'Bresciaoggi' del 17.XII.2011 (in occasione del XXV° Anniversario di fondazione);

BRESCIA. Coro della parrocchia di S. Alessandro.
La Corale esiste da tantissimi anni e risulta difficile risalire all'anno di fondazione. Seguendo le indicazioni del "Concilio Vaticano II", la Corale esegue prevalentemente canti conosciuti dal popolo, nonostante si conceda saltuariamente qualche canto a tre voci, il più delle volte elaborati dallo stesso maestro. Direttori: ...., Giuseppe Pagani, Alessandro Casari, ....
Fonti: 85; Catt.

BRESCIA. Coro della parrocchia di Santa Maria in Silva.
Direttore Talia Benasi.
Fonti: Catt.

BRESCIA. Coro della parrocchia S. Antonio di Padova.
La corale di Sant'Antonio della parrocchia di Sant'Antonio da Padova nasce dall'esperienza della corale del Cardinal Parroco Giulio Bevilacqua come proposta aggregativa per bambini e ragazzi dell'oratorio sul finire degli anni '50. Poi ha subito numerose trasformazioni fino al 1995, anno in cui ha inizio l'esperienza attuale. Oggi il coro rappresenta l'espressione della comunità parrocchiale: è aperto a tutti e rappresenta tutte le realtà presenti in Parrocchia. L'obiettivo che ci si propone, attraverso il coro, è quello di fare partecipare bambini e ragazzi in modo più attivo e vivace alle funzioni liturgiche. Il coro garantisce la sua presenza alla messa dei ragazzi della domenica mattina e alla celebrazione di tutte le solennità(Natale, Triduo Pasquale, Sacramenti, e a richiesta matrimoni,battesimi e funerali). Il coro è composto da persone di età varia: bambini delle elementarie delle medie, adolescenti, giovani e adulti. E' misto, anche se la maggior parte dei partecipanti sono femmine. Da segnalare, accanto alla responsabile Cristiana Schinetti, il ruolo significativo di Alessia Bertanza che, con Cristiana, condivide responsabilità e scelte.
Fonti: 85

BRESCIA. Corale 'San Luca'.
Presta Servizio Liturgico nella Chiesa di S. Pietro in Uliveto. Il Gruppo nasce per volontà del suo attuale direttore, Rosa Tomasini, nel 1980 con lo scopo di approfondire il repertorio, lo stile e la tecnica esecutiva della musica polifonica sacra rinascimentale "a cappella", destinando prevalentemente le esecuzioni alle funzioni liturgiche. Nel corso degli anni ha esteso il proprio interesse a produzioni polifoniche culturalmente diverse, approdando, negli ultimi anni, alla polifonia russo-bizantina. Al servizio liturgico, il Gruppo ha costantemente affiancato l'attività concertistica in Brescia, in Provincia e in altre città italiane.
Fonti: Catt.

BRESCIA. Gruppo Vocale 'Gli Erranti'.
Sede: presso il direttore.
Gruppo vocale che trae il nome dall'Accademia degli Erranti che operò in Brescia nel corso del Seicento. Ha esordito nel campo discografico con la prima esecuzione mondiale de "Le lacrime di Davide sparse nel Miserere" di Biagio Marini, CD che ha ottenuto 5 diapason dalla rivista "Diapason" e la "R" di "Raccomandè" dalla rivista "Repertoire". Non sono mancati apprezzamenti positivi della critica di altre riviste e giornalisti. Tutti gli esecutori svolgono intensa attività concertistica nell'ambito della musica barocca e collaborano con importanti ensemble in Italia ed all'estero. Tra gli impegni futuri del gruppo vi è la pubblicazione di 5 mottetti tratti dal "Primo Libro dei Mottetti" di Benedetto Vinaccesi, etichetta Stradivarius. L'intento del gruppo e del suo fondatore e direttore Alessandro Casari, è quello di valorizzare i tesori della musica sacra barocca bresciana.
Fonti: Catt.

BRESCIA. Gruppo cantori teatrandi.
Fonti: Enc. Bs.

BRESCIA. Coro 'Santa Maria del Carmine'.
Il Coro diretto da Edmondo Savio, è attivo dal 1998 e si è esibito con successo in varie occasioni. Il corso per l'avviamento all'esperienza di coro, patrocinato dal Comune di Brescia, è rivolto ai bambini di età compresa fra i 6 ed i 12 anni e le lezioni si svolgono all'Istituto Franciscanum di via Callegari. Coordinatrice Paola Caobelli - tel. 030.2006785.
Fonti: Catt.
Si tratta di un coro di giovani dai 14 anni in poi fondato nel 1997 e diretto dal Maestro Edmondo Savio. Si esibisce sia unito al Coro di voci bianche che separatamente. Contatti: Paola Pea Caobelli 030.2006785 pao.pea@libero.it - Eva Frick Galliera 030.393292. Sede: Via Pace, 10 - Brescia (anni 2007 ca.).
Fonti: 85

BRESCIA. Corale ‘Paolo VI’ (già Corale 'San Giovanni').
Sede: presso il direttore don Luigi Salvetti.

BRESCIA-FIUMICELLO. Coro 'Da 1 a 90'.
Il coro nasce nel 2003, quasi casualmente, per iniziativa del parroco di Fiumicello Don Osvaldo Resconi e di alcuni anziani della parrocchia, a puro scopo di divertimento. In seguito si uniscono altri anziani tra i quali il fisarmonicista ed il direttore. L'età media è attorno ai 65anni con punte di 85. Contatti: Giovanni Attolini 338/1915173
Fonti: 85

BRESCIA. Coro della chiesa di San Gaetano.
Coro fondato nel 1969 su iniziativa del basso Peppino Bonetti e di alcuni cantori del Teatro Grande. Diretto da Padre Simpliciano Olgiati, all'organo Frate Stefano Dallarda (2004), frate Camillo Galbiati, Gabriella Rapuzzi (1978). Presta Servizio Liturgico nella Chiesa di S. Gaetano. Cessata attività dopo la morte di p. Simplicio Olgiati. Attualmente sciolto.
Fonti: Catt.; 72 p. 111; Tiziana Porteri, Il coro di san Gaetano, in BM, a. X n. 45, febbraio 1995;

BRESCIA. Chorus Universitatis Brixiae.
Sede: Viale Europa n. 39, presso l'Aula Magna dell' ISU - http://yoda.ing.unibs.it/coro/index.html.
Il "Chorus Universitatis Brixiae", dell'Università degli Studi di Brescia si è costituito nel dicembre del 1997 su iniziativa del suo attuale direttore e da un gruppo di studenti delle Facoltà di Economia e Giurisprudenza, volta a costituire un coro all'interno del maggior ateneo bresciano che riunisse gli studenti delle quattro Facoltà mossi dalla passione per la musica corale. Il Chorus Universitatis Brixiae ha al proprio attivo alcune esibizioni in occasione di importanti manifestazioni pubbliche quali il 24° anniversario dell'eccidio di Piazza Loggia e la beatificazione di Giuseppe Tovini allo stadio durante la visita di S.S. Papa Giovanni Paolo II. In tante altre occasioni il coro ha saputo proporre il proprio repertorio ottenendo ampio successo ed ampi consensi. Nel marzo 2001 ha presenziato all'inaugurazione dell'anno accademico proponendo l'incipit dell'Inno alla Gioia di L.Van Beethoven. I coristi suddivisi nelle quattro voci fondamentali sono diretti da Ruggero Del Silenzio. Soprani: Begali Paola, Christoforou Theocari Ioanna, Dalaidi Barbara, Mastromatteo Luisa, Mazzocchi Anna, Nodari Maria Cristina, Orizio Grazia, Panteghini Maria, Traversi Montani Vanya. Contralti: Boldrini Elisabetta, Fagoni Elisa, Filisetti Monica, Franchi Alessandra; Gentile Noemi, Nardella Anna, Porteri Elena, Prestini Katiela, Sferruzza Letizia, Vergano Paola. Tenori: Bianchini Carlo, Contu Marco, Madini Lorenzo, Schieppati Mauro. Bassi: Barattieri di San Pietro Simone, Fengjep Yongwa Fridolin, Mazzù Angelo, Mosca Giovanni, Rinaldi Federico,Tonelli Bruno, Turrini Mauro.
Fonti: Catt.

BRESCIA-FORNACI. Coro 'Monte Maddalena', poi Gruppo corale 'Il Labirinto'.

Coro nato a Fornaci nel 1971 come Coro 'Monte Maddalena' per sole voci virili e diretto da Claudio Panchieri, orientato verso la musica popolare, ha riscosso numerosi successi in tutta Italia. Successivamente, col nome di Insieme Corale Fornaci e l'inserimento di voci femminili, ha affrontato lo studio di brani polifonici di epoche e stili differenti, per approdare nel 1989, sotto la direzione del M° Tommaso Ziliani, ad un progetto più organico e allo studio sistematico della teoria musicale e della tecnica vocale con il soprano Gloria Busi. Il progressivo intrecciarsi dei percorsi musicali ha determinato un vero e proprio "Labirinto". Tra le direzioni possibili, il repertorio verte in primo luogo sulla polifonia sacra e Profana del '500 e del '900, per proseguire nello studio di brani di autori bresciani del '900, quali Capitanio, Manenti, Margola, Facchinetti, Togni e Tonelli. Ricordiamo la pubblicazione delle raccolte, nella revisione del M° Ziliani, delle messe, dei mottetti e dei conti sacri di Tonelli per coro e organo (Edizioni Eufonia). Nel 2002 nasce l'idea di indire un Concorso nazionale di composizione di musica sacra corale, che vede la partecipazione di molti compositori riscuotendo l'apprezzamento del pubblico. Poliedrico per definizione, "Il Labirinto"' mantiene sempre viva la sua anima popolare, e proprio da questa nasce la volontà di studiare bardi irlandesi, canzoni spagnole, francesi, sarde e napoletane. Nel corso degli anni, numerose sono state le collaborazioni del coro con strumentisti, cantanti, registi, attori, tra i quali ricordiamo il Quartetto Zelig di Genova, l'organettista pistoiese Ríccardo Tesi, il percussionista Massimo Carrano, l'arpista Barbara Da Parè, i flautisti Dario Gallina e Samuele Pedergnani, la contante Gloria Busi, i chitarristi Giorgio Cordini e Alessandro Bono, il violinista Daniele Richiedei, gli attori-registi Mauro Avogadro e Roberto Savoldi, l'attrice Paola Bigatto. Da un'intuizione del M° Ziliani, nasce la versione de "La Buona Novella" di Fabrizio De André per coro, strumenti, voce solista, voce recitante e piccola orchestra. Tra i numerosi concerti eseguiti da "Il Labirinto", ricordiamo le esibizioni nella Basilica di S. Pietro ed in Sala Nervi alla presenza del Santo Padre Giovanni Paolo Il in occasione del Giubileo 2000, nella Basilica Inferiore di Assisi, presso la Basilica di S. Maria della Salute a Venezia, nella Chiesa di S. Maria dello Splendore di Giulianova e a Bologna. La musica è vibrazione, percussione, soffio, canto, è non solo risonanza di oggetti e di corpi, ma anche intesa di persone e divertimento per l'anima. Sentirsi strumento della musica e coglierne le armonie in noi stessi e negli altri è coro, questo è lo spirito che guida 'Il Labirinto' nella ricerca di un suono pulito, nella miglior resa sonora e, perché no, di una musica nuova ad ogni livello. A voi il piacere di viaggiare con noi.
Fonti: Enc. Bs. ('Coro 'Monte Maddalena'); Catt.; 72 p. 114; 83; 87; v. sito del coro;

BRESCIA-CASAZZA. Coro della parrocchia Maria Madre di Dio.
Fonti: 85