....BRESCIA E LA MUSICA....

Cori - Schole Cantorum - Cappelle musicali
A B C D E F G H I K L M N O P Q R S T U V W Z

 

CAILINA. Corale 'Benedetto Marcello'.
Corale attiva negli anni 1980 - Direttore don Claudio Del Pero - Pubblicazioni: 1 LP.
Fonti: v. programma '1° Rassegna Corali Bresciane', FABER, Rodengo Saiano 21-22.III.1981; v. incisione LP/MC di B. Marcello, Canzoni Madrigalesche; Delpero Claudio, La Corale ‘Benedetto Marcello’ di Cailina, Cailina 1988;

CAINO. Coro della parrocchia di 'San Zenone'.
Il Coro, nato per caso negli anni 60 per iniziativa dell'attuale Maestro Luigi Borra con il solo scopo di arricchire le più importanti solennità liturgiche con canti polifonici, ha avuto anche periodi di silenzio. Ricostituitosi da circa 4 anni, ha ripreso la propria attività liturgica e, pur essendo aperto a tutti, lamenta la scarsa partecipazione dei giovani. Contatti: Borra Luigi Via Villa Mattina, 13 25070 Caino 030.6830002
Fonti: 85

CALCINATO. Coro 'Nova Harmonia'.
Sede: Piazza Bertini, 1.
Coro costituito nel 1979 da don Giuseppe Baronio, è stato successivamente diretto da amatori. Recentemente si è dedicato a concerti corali in zone limitrofe.
Fonti: 85

CALVISANO. Corale parrocchiale 'S. Cecilia'.
Direttore Enrico Tafelli.
Fonti: 72 p. 108.

CALVISANO. Coro 'AVIS'.
Fonti: 72 p. 114.

CAPRIOLO. Coro 'Brubell'.
Coro nato come coro di voci miste, si è poi evoluto dando come risultato finale un insieme di undici voci solo femminili con un'età media di 8 anni.
Fonti: Catt.

CAPRIOLO. Corale 'San Giorgio'.
Corale fondata nel 1983 da Mario Rossi e Pasquale Cortesi.
Fonti: Enc. Bs.

CARPENEDA di VOBARNO. Coro parrocchiale 'S. Margherita'.
Il Coro Parrocchiale Santa Margherita di Scozia nasce nel 1980 per volontà dell'allora parroco di Carpeneda di Vobarno Don Fausto Piccinelli. Da allora il Coro anima le funzioni liturgiche durante le solennità dell'anno. Partecipa anche ad altre iniziative locali come ad esempio il Concerto dei Cori di Santa Cecilia presso la chiesa dell'Immacolata a Vobarno e al Maranathà. Organizza inoltre un concerto di esibizione di cori al quale pure partecipa, in occasione della Festa Patronale di S.Margherita di Scozia a Carpeneda nella terza domenica di luglio. Contatti: egirod@libero.it
Fonti: 85

CARPENEDOLO. Coretto 'Le dolci note'.
Fonti: v. GB 22.XII.2011;

CARPENEDOLO. Gruppo vocale 'Il Concerto delle Dame'.
Sede: Via Ragazzi del '99, 50 - 030.2123877
www.ilconcertodelledame.com - info@ilconcertodelledame.com.
Costituitosi nel 1991, il Gruppo si è ampliato negli anni fino all'attuale formazione. L'organico varia a seconda delle esigenze, da sei a dodici voci. "Il Concerto delle Dame" è un complesso cameristico singolare nel panorama corale. Privilegia in primo luogo le qulità vocali e musicali delle singole componenti, che provengono quasi tutte dalle classi di canto del Conservatorio di Brescia.  Molte di loro hanno consolidato in questi anni una propria attività professionale. Partecipano stabilmente a concerti come soliste sia in Italia che all'estero. Collaborano con i più importanti enti lirici italiani. Svolgono attività didattiche nel campo vocale. Oltre che in Italia "Il Concerto delle Dame", diretto dal M.° Silvio Baracco, è presente in festivals internazionali in Svizzera, Germania, Francia. Un'attenzione particolare è dedicata alla musica del XX secolo, crocevia e partenza di una ricerca musicale e culturale. Per questo il Gruppo, che ha all'attivo numerose prime esecuzioni assolute, si preoccupa di stimolare compositori contemporanei a scrivere brani originali per il proprio organico. Tra gli ultimi citiamo: Nicolò Castiglioni, Paolo Castaldi, Matteo Falloni, Carlo Galante, Vincenzo Palermo, Sandro Perotti, Giampaolo Testoni, Paolo Ugoletti.
Fonti: Catt.

CARPENEDOLO. Associazione polifonica 'Ars Nova'.
La corale polifonica 'Ars Nova' di Carpenedolo si è costituita nel 1981 sotto la guida dell'attuale direttore, M° Mario Tononi. E' composta  da 40 elementi circa, il suo repertorio di genere sacro e profano spazia dal conto gregoriano agli autori del rinascimento fino ai contemporanei. Ha tenuto numerosi concerti in varie città italiane e ha partecipato ad importanti rassegne internazionali quali l'Avvento a Vienna e Alpe Adria organizzato dall'U.S.C.I. della regione Friuli Venezia Giulia. Nell'ottobre del 1988 in occasione delle celebrazioni del "Columbus Day" ha tenuto una serie di concerti nella città di New York. Inoltre ha partecipato alle rassegne nazionali di Lucca, Forlì, Spilamberto, Castrocaro Terme e Carrara. Ha effettuato tournèe in Austria, Ungheria e Finlandia. Nel Dicembre del 1992 la Corale è stata invitato a solennizzare la Santa Messa celebrata dal Santo Padre Giovanni Paolo II nella Basilica di Santa Maria Maggiore in Roma, e nell'occasione ha tenuto vari concerti nella capitale. Si è anche affermata in importanti concorsi nazionali ed Internazionali. Nel 2004 la corale ha partecipato al 41° Festival pianistico internazionale "Arturo Benedetti Michelangeli" di Brescia‑Bergamo e nel 2007 al 44°. Inoltre già da alcuni anni collabora con la prestigiosa orchestra del Festival diretto dal M° Agostino Orizio. La corale ha effettuato registrazioni di programmi RAI‑TV ed ha inciso due CD dedicati alla Scuola Romana Sec. XVI‑XVII e al Barocco di Antonio Vivaldi. Nell'aprile del 2002 nell'ambito del XIII concorso internazionale di canto corale tenutosi al Teatro Nuovo di Verona ha ottenuto il primo premio ed anche il premio speciale della giuria per la migliore interpretazione del brano d'obbligo di Pesenti: "Dal lecto me levava". In collaborazione con gli enti locali di Carpenedolo la corale organizza ogni anno la rassegna corale nazionale dal titolo: “Itinerario corale". Si è affermata in importanti concorsi nazionali ed internazionali: • I Premio (diploma d’oro) al Concorso Internazionale di Riva del Garda (TN) • I Premio (Giudizio: Ottimo) e Premio Speciale della giuria per la migliore interpretazione del brano d’obbligo al XIII Concorso Internazionale di Canto Corale di Verona • I Premio al Concorso Nazionale di Polifonia Sacra di Carnate Brianza (MI) • II Premio (senza assegnazione del I) al Concorso Nazionale di Castiglione del Lago (PG) • II Premio (senza assegnazione del I) e Premio Speciale “Giorgio Righele” al Concorso Nazionale di Palazzo Pignano (CR) • III Premio al Concorso Internazionale di Stresa (NO) • III Premio (medaglia di bronzo Categoria cori misti e medaglia di bronzo Categoria cori da camera) al prestigioso Concorso Internazionale di Rodi (Grecia). Nel 2004 la corale ha partecipato al 41° Festival Internazionale “Arturo Benedetti Michelangeli” di Brescia–Bergamo.Inoltre già da alcuni anni collabora con la prestigiosa orchestra del Festival diretta dal M° Agostino Orizio. La corale ha effettuato registrazioni di programmi RAI-TV ed ha inciso un CD dedicato alla Scuola Romana Sec.XVI-XVII e il Barocco di Antonio Vivaldi. Pubblicazioni: CD: 1) La Scuola Romana sec. XVI-XVII e il Barocco di A.Vivaldi 2) A.Vivaldi: Gloria RV 589 per soli,coro ed orchestra 3) Carole Natalizie 4) W.A.Mozart: Veperae Solemnes de Confessore 5) Registrazioni RAI TV. info: www.arsnovanet.com.
Fonti: Catt.; 83; 85; Corale Polifonica Ars Nova. carpenedolo. 10° anniversario di fondazione, Carpenedolo 1991; Cristina Baldo, Intervista a Mario Tononi direttore della ‘Ars Nova’ di Carpenedolo. Come conquistare la coralità, in BM, anno IV n. 16 - febbraio 1989.

CASTEGNATO. Gruppo corale di Castegnato.
Gruppo fondato nel 1970 come continuazione della Corale 'San Vitale'.
Fonti: Enc. Bs.

CASTELLETTO DI LENO. Scuola di Canto 'Santa Cecilia'.
Corale attiva sotto la direzione dell'organista M°. Giancarlo Gabrieli. La Scuola di Canto ha partecipato a vari concerti tenutisi nel 2001 in occasione del centenario della morte di Giuseppe Verdi; da ricordare la partecipazione alla Messa allo Stadio di Brescia, il 20 settembre 1998, per la beatificazione del bresciano Giuseppe Tovini alla presenza di S.S. Papa Giovanni Paolo II.
Fonti: Catt.

CASTREZZATO. Schola Cantorum 'don Arturo Moladori.
Nella prima metà del secolo appena trascorso don Arturo Moladori, vicario pastorale del paese dal 1933 al 1959 e sacerdote dalla grande e genuina passione per la musica, fondò una scuola di canto con il preciso scopo di orientare i giovani al canto corale liturgico: nasceva così il coro di Castrezzato. L’attività della corale diretta da don Arturo era soprattutto improntata a solennizzare i principali eventi liturgici (Natale, Pasqua e poco altro), compito che fu svolto con grande impegno e dedizione. Ma il merito maggiore che va ascritto al curato fu quello di diffondere in paese la passione per la musica sacra e per il bel canto. La lodevole iniziativa di don Arturo ebbe un ulteriore sprono quando a fianco dello stesso giunse nella Parrocchia di Castrezzato don Gianni Pierani che, profondendo notevoli energie, riuscì ad incrementare il gruppo nei suoi componenti, ma soprattutto diede un impulso non indifferente alla sua crescita musicale. Sopraggiunta l’ordinaria sostituzione di don Arturo Moladori, l’attività del coro divenne sempre più flebile, fino ad esaurirsi praticamente del tutto.L’attività del coro riprese in qualche misura con l’arrivo di don Stefano Costa ma il tempo da dedicare alla corale era limitato e così anche le occasioni in cui questa ebbe a presenziare le funzioni liturgiche. Nominato parroco di Castrezzato don Giovanni Tossi, il prelato propose immediatamente al Consiglio Parrocchiale di ricostituire in paese una corale permanente che potesse officiare le funzioni liturgiche. L’invito, che a molti apparve allora come una sfida destinata all’insuccesso o tutt’al più ad un mediocre risultato, venne invece raccolto con entusiasmo da Angelo Treccani. Messe in campo le proprie competenze musicali ed armatosi di tanta buona volontà, Treccani si lanciò in questa avventura, ripartendo da dove i suoi maestri avevano lasciato. La sagacia e l’impegno con cui Angelo Treccani si lanciò nella realizzazione dell’obiettivo, coadiuvato dall’amico Alberto Minelli, organista di buon livello, consentirono in poco tempo di pervenire alla ricostituzione del Coro Parrocchiale di Castrezzato. Sotto la direzione dello stesso Treccani e l’accompagnamento musicale di Minelli, la corale riprese così nel 1990 ad animare le funzioni religiose: rinasce così la Scuola di canto di Castrezzato, che è stata intitolata, in memoria dell’indimenticato parroco, Schola Cantorum "Don Arturo Moladori". La passione per il bel canto riuscì ben presto a contagiare i Castrezzatesi tanto che non fu troppo difficile reperire i coristi, e gli obiettivi divennero ben presto più ambiziosi, si fece così strada un progetto culturale più compiuto: accompagnare i coristi in una crescita qualitativa che consentisse alla corale di esibirsi in veri e propri concerti. A tale scopo, ebbe inizio una preziosa e lunga collaborazione con il maestro Maurizio Scalvini dotato di una solidissima preparazione musicale e di un’altrettanto solida passione per la Musica Sacra. In poco meno di un anno, la Schola Cantorum "Don Arturo Moladori" riuscì ad allestire il primo concerto della breve ma intensa storia. Il debutto avviene il 29 giugno del 1993 nella Chiesa Madre dei Santi Patroni Pietro e Paolo in Castrezzato. L’ottima riuscita dell’evento ha fatto in modo che il "Concerto dei Patroni" divenisse un appuntamento tradizionale nell’ambito delle esibizioni della Schola Cantorum. Nel frattempo, il repertorio polifonico, sempre imperniato sulla musica sacra, si è ampliato ed arricchito di nuovi brani, abbracciando il periodo compreso tra il ‘500, con qualche incursione nel canto gregoriano puro, ed il ‘900, non disdegnando l’esecuzione di autori contemporanei. Il consolidamento delle qualità canore della corale ha dato la possibilità alla Schola Cantorum di poter animare importanti funzioni religiose nelle Basiliche di San Pietro in Vaticano, di San Francesco in Assisi, di Heinsidel in Svizzera. Inoltre, dal punto di vista più strettamente artistico, la crescita qualitativa del coro ha consentito la partecipazione a concerti accompagnata da gruppi orchestrali di prestigio in campo nazionale ed internazionale, quali l’Orchestra "Città di Pavia", l’Orchestra "Città di Brescia", e la "Vox Aure". Dal settembre del 1999, la Schola Cantorum ha cambiato direzione artistica, affidandosi all’esperienza, di un giovane musicista: Giuseppe Gelmini. Sotto la sua direzione, la Schola Cantorum "Don Arturo Moladori" ha elevato la propria qualità canora. Il lavoro impostato dal maestro Gelmini ha consentito di ampliare ulteriormente il già ampio repertorio della Schola Cantorum, inserendo brani di musica profana di autori vari e di generi musicali diversi, spaziando dalla polifonia lirica alla musica popolare, dallo spiritual al gospel, e ancora brani di autori contemporanei, compresi quelli dello stesso maestro Gelmini. La Schola Cantorum "Don Arturo Moladori" ha voluto intraprendere una nuova fase della propria attività, proponendosi in manifestazioni di vario genere, quali ad esempio funzioni religiose, rassegne musicali per corali o veri e propri concerti. La Schola Cantorum dispone di un ampio repertorio e della collaborazione stabile di orchestrali con i quali potere offrire una serie piuttosto vasta di alternative: dal piccolo coro, con 8 0 16 elementi, alla corale di trentasei elementi, dall’esibizione "a cappella" all’accompagnamento con solo organo o con orchestra. Pubblicazioni: vari CD - contatti: info@corocastrezzato.it. - www.corocastrezzato.it
Fonti: 85

CAZZAGO SAN MARTINO. Coro 'Magico In...canto'.
Sede: Via Selva, 1.
Il Coro Magico In...canto nasce nel 2003 grazie alla passione della maestra Monica Manfredi, che lo dirige tuttora. Al suo attivo ha numerosi concerti di repertorio molto vario, come canzoni di Walt Disney, canti a cappella eseguiti a canone, brani musicali a tema per accompagnare poesie, canti natalizi, colonne sonore straniere, canti mariani. Si avvale insostituibile collaborazione di validi musicisti quali Mauro Occhionero, Stefano Fois, Roberto Bettinzoli, Roberto Masserdotti, Angelo Galzerano e Alessandro Cattaneo. Contatti: Manfredi Monica Via Cortivo, 9 Sarnico 035.912552 - 347.8835439
Fonti: 85

CAZZAGO SAN MARTINO. Coro parrocchiale 'S. Francesco'.
Sede: fraz. Pedrocca - Cazzago San Martino.
Il Coro nasce nel 2003, anno che vede la sistemazione dell'organo parrocchiale , ma il gruppo dei coristi aveva già accompagnato per decine di anni le funzioni religiose della parrocchia, prima sotto la direzione del parroco Don Luigi Gregori e del suo successore Don Tonino Zatti, poi spinto al rinnovamento dall'attuale parroco Don Elio Berardi. Al di fuori della programmazione liturgica annuale si segnala la partecipazione alla manifestazione Natale Insieme, rassegna di tutte le corali del Comune di Cazzago. Contatti: Piermario Inverardi  Via Giovanni XXIII ,27 25046 Pedrocca di Cazzago
Fonti: 85

CELLATICA. Corale parrocchiale.
Corale attiva negli anni 1960-1970 e ss. con il maestro Pietro Loda.
Fonti: v. 'Programmi concerti'


CELLATICA. Coro 'I cantori di S. Giorgio'.
Sede: Via Montebello, 9.
Il coro polifonico “I Cantori di S.Giorgio” si è costituito nel 1999 in qualità di coro liturgico della parrocchia di S.Giorgio in Cellatica. Il suo obiettivo principale è di servire la comunità durante la celebrazione della Santa Messa, sia sostenendo il canto comunitario sia offrendo momenti musicali di elevazione spirituale. Inoltre il coro effettua attività concertistica in ambito nazionale. Il repertorio affrontato va dal canto gregoriano alla polifonia rinascimentale e al patrimonio musicale del periodo barocco. Contatti: William Horn Palazzo Maggi-Trebeschi Via Attico 10 25060 Cellatica - tel/fax 030 2522903 - Info: www.icantoridisgiorgio.it.
Fonti: 85

CENTENARO di LONATO. Coro 'De Colli'.
Fonti: 72 p. 114.

CEVO. Coro 'Adamello'.
Coro fondato nel 1976 da don Pietro Spertini - Composto da ca. 50 elementi. Direttori: don Pietro Spertini, ..., Rudi Buschi di Cremona.
Fonti: Enc. Bs.; 85; 87

CHIARI. Piccolo Coro 'S. Bernardino'.
Sede: Piccola Accademia di Musica San Bernardino - Via Palazzolo, 1.
Il Coro di voci bianche di S. Bernardino nasce nel 1979 all'interno della Comunità Salesiana di Chiari ed è diretto fin dalla fondazione da Roberta Massetti, che con impareggiabile pazienza, dedizione e competenza ha saputo negli anni creare una compagine di notevole maturità espressiva, nonostante la giovanissima età dei piccoli interpreti. Composto da cinquanta allievi dai 4 ai 13 anni, che crescendo vengono via via sostituiti con nuove entrate dei più piccini, il coro ha avuto conferma dei propri raggiungimenti artistici con il successo delle numerose esibizioni in diverse città italiane, tra le quali Firenze, Roma, Brescia, Aosta, Milano, Varese ed Assisi, dove le voci dei bambini hanno riempito le volte della magnifica Basilica francescana. Oggi il Coro è parte della "Piccola Accademia di Musica di S. Bernardino", un'istituzione comprendente anche un'altra formazione corale, interamente femminile, costituita per lo più dalle giovani coriste fuoriuscite dal gruppo delle voci bianche. Nel 2001 il coro ha realizzato il CD "Il giardino del Gigante", favola musicale su testi di Ottavio de Carli e musiche di Domenico Maria Clapasson, per soli, coro di voci bianche ed orchestra. Il lavoro è stato presentato in diversi teatri della provincia, in Val d'Aosta ed al Teatro Sociale, ottenendo lusinghieri consensi della critica musicale. Il 10 e 11 dicembre 2004 "Il Giardino del Gigante" verrà riproposto al Teatro S. Giulia del Villaggio Prealpino di Brescia, su richiesta dell'Amministrazione Comunale di Brescia, Assessorato alla Pubblica Istruzione. Inoltre, il coro si dedicherà all'apprendimento di un nuovo lavoro musicale che culminerà con l'incisione del secondo CD. Pubblicazioni: CD "Il giardino del Gigante" CD "Wedding Songs". Contatti: Roberta Massetti - Maurizio Ramera 030/7000864. Info: www.piccolaccademia.it
Fonti: 85; Enc. Bs. in 'Piccola Accademia di Musica di S. Bernardino'

CHIARI. Corale 'Agape'
Direttore: Giorgio Capra.
Fonti: 72 p. 108.

CHIARI. Coro 'Nuova Armonia'.
Fonti: Enc. Bs.; Enc. Bs. in 'Piccola Accademia di Musica di S. Bernardino';

CHIARI. Coro polifonico 'Città di Chiari'.
Sede: Via A. De Gasperi, 15.
Il 23 Gennaio 1978 nasce, con scopi ampiamente culturali, il “Gruppo Polifonico Clarense”, comprendente, oltre a quasi tutti gli elementi della “S. Agape”, anche numerosi ex cantori e soprattutto nuovi coristi, reclutati fra i giovani clarensi. A dirigere il nuovo Gruppo corale viene chiamato il concittadino Prof. Piergiorgio Capra. Il 1° Aprile 1978 “Il Gruppo Polifonico Clarense” è al suo debutto: in collaborazione con la Scuola Musicale “G.B. Pedersoli”, nella Basilica Faustiniana, esegue musiche di G. Verdi, P. Ma scagni e G. Rossini. Il 25 Dicembre 1979 muore, dopo breve malattia, il maestro Stefano Begni, presidente del “Polifonico”. Il Consiglio Direttivo delibera, all’unanimità, il nuovo nome del sodalizio: “Coro Polifonico Città di Chiari – Stefano Begni”, per ricordare una persona che tanto ha fatto per il mondo culturale clarense. Questa denominazione comparirà sul labaro associativo. Il 17 gennaio il coro Polifonico è ospite della comunità di Castelcovati in occasione della festa di S. Antonio Abate e offre un concerto composto da brani di Palestrina. Nello stesso anno il coro si esibisce al Seminario Vescovile Diocesano di Brescia e nei comuni di Ospitaletto, Collio e Desenzano. Il 10/10/1980 l’Assemblea dei coristi elegge il nuovo Consiglio Direttivo il quale si dà una nuova organizzazione interna, attribuendo ai singoli componenti mansioni specifiche. Viene inoltre rilevata la necessità di uno statuto e di un regolamento interno per mettere un po’ di ordine in una grande famiglia come è il Polifonico. All’inizio del 1981 il Consiglio Direttivo approva lo statuto ed il regolamento interno e viene anche definita l’immagine ufficiale del Polifonico: lo stemma ed il motto “In hymnis et canticis”. Nello stesso anno il coro si esibisce a Bovegno . Nel febbraio dell’anno seguente il Polifonico realizza due concerti lirici a Calcio e a Castelcovati. Ma l’esecuzione più importante dell’anno è quella offerta in occasione del Mercoledì Santo dove il coro esegue brani di Perosi, Donini e Häendel. Pochi giorni dopo il coro si esibisce a Nave con un concerto polifonico in collaborazione con l’Insieme Strumentale Bresciano. Anche l’anno 1984 è denso di attività. Il 13 maggio il Polifonico partecipa alla IV rassegna F.A.B.E.R., organizzata dalla parrocchia di S. Giulia del Villaggio Prealpino. Alla manifestazione, ospitata nel Santuario della Stella di Rodengo Saiano, partecipano 18 corali bresciane ed il Polifonico si esibisce con brani di Palestrina, Häendel e Vivaldi. Nello stesso anno, dal 7 al 9 settembre, il Polifonico è a Roma dove solennizza la Messa celebrata da S.E. il cardinale Giuseppe Caloria con l’esecuzione della “Missa Brevis” del Palestrina. Il 19/03/1985 il Comune di Chiari stipula con il Polifonico una convenzione, con la quale quest’ultimo ottiene dalla pubblica Amministrazione il riconoscimento ufficiale della sua funzione socio-culturale. Il 1985 è anche l’anno internazionale della musica ed il Polifonico lo celebra con un concerto dove esegue brani di Vivaldi, Bach, Mozart, L. Grossi da Viadana, Pergolesi, Schubert e Häendel. Anche nel 1988 il Coro Polifonico Città di Chiari propone il concerto di Natale durante il quale esegue brani di Wagner, Marchetti, Berlin, Albinoni, Gounod, Ramella ed il magnifico “Coro del Brindisi” da La Traviata. Nel 1997 il Polifonico si trova costretto a sostituire il Piergiorgio Capra che lascia la direzione del Coro e viene chiamato a dirigerlo il Marcello Merlini, ottimo maestro ben accettato dai coristi ma che deve presto lasciare il Polifonico per pressanti impegni di lavoro. Nel 1998 viene chiamato a guidare il Coro Polifonico Città di Chiari Alessandro Casari di Provaglio d’Iseo al quale segue Edmondo Savio. E quindi, in proseguo di un lavoro così attento e minuzioso, nell’ottobre del 2000 il Polifonico supera i confini dell’Italia per recarsi in Germania dove, in gemellaggio artistico con il gruppo Happy Voices di Bretten, si esibisce in canti lirici e popolari. L’anno seguente tocca a Chiari ospitare per quattro giorni gli amici tedeschi ed il loro soggiorno si conclude con un concerto a due nella Villa Mazzotti in occasione del concerto di fine anno sociale del coro stesso. Durante questi 24 anni di attività il Coro Polifonico Città di Chiari ha affrontato brani di sempre maggiore impegno spaziando dal genere sacro-classico e sacro liturgico, fino ad arrivare al genere lirico. Il Coro Polifonico ha all’attivo un vasto repertorio musicale. Pubblicazioni: 1cassetta "Messa da Requiem" di Mozart registrata nel 2003. Contatti: Tel. 339.7114876 Fax 030.713700 - coro.chiari@uninetcom.it
Fonti: 85

CIGNANO. Coro parrocchiale 'San Andrea'.
Fonti: v. GB del 22.XII.2011;

CIGOLE. Coro 'San Martino'.
Sede: Via Castello, 5.
Gruppo esistente da circa 20 anni, costituito in associazione di persone senza scopo di lucro nel 1991. Il repertorio è prevalentemente liturgico-sacro con qualche esibizione di brani popolari.
Fonti: 85; v. GB del 22.XII.2011;

CIVIDATE CAMUNO. Corale ‘La Pieve’.
Sede: Piazzale Giacomini, 1.
Il coro nasce nel 2001 come coro giovanile con il compito di affiancare le celebrazioni liturgiche. Ben presto però il gruppo si evolve in una corale a quattro voci miste con una duplice anima: da un lato si cura un repertorio di ispirazione classica, dall’altro si cerca di cogliere le suggestioni dei cantautori italiani; Fabrizio de André in primis. Pubblicazioni: Cassette e DVD con riprese professionali e amatoriali relative alla presentazione dello spettacolo “La Buona Novella” liberamente tratto dall’opera di F. De André, tenutosi in due edizioni: 10 settembre 2005 Anfiteatro Romano di Cividate Camuno 10 giugno - Contatti: Pier Stefano Damioli, Via Laffranchini, 10 25040 Cividate Camuno - 329.2285131 - pierstefano.damioli@enel.it
Fonti: 85


CIVIDATE CAMUNO. Coro 'Rupe Santo Stefano'.
Sede: Via Donatori di sangue, 2.
Il Coro 'Rupe S. Stefano' nasce a Cividate Camuno nell’inverno 1979 in ricorrenza del S. Natale, con una sentita esigenza verso il canto popolare. Deve il suo nome ai magnifici resti romanici collocati sulla rupe detta Santo Stefano per l’antica chiesa che vi sorge dedicata al protomartire Stefano. Il numero dei coristi era di 25 unità diretto dal mastro Cenini don Livio, allora curato nella parrocchiale di Cividate Camuno, da allora è stato profuso impegno e sforzo per mantenere in vita il coro e per proseguire e progredire sulla difficile strada della vocalità e delle coralità. I progressi ottenuti in fatto d’emissione della voce, un’accurata scelta del repertorio e l’incontro con un grande come Bepi De Marzi che ha arricchito ed ampliato il numero dei brani da esibire nelle manifestazioni. Sono state preferite canzoni con storie di ritmi e di melodie che formano il patrimonio culturale-popolare camuno stimolo di per sé di nuovi traguardi e che formano la vera essenza del coro, un sicuro richiamo per tanti che si sentono motivati ad esternare col canto sentimenti a volte gioiosi, a volte malinconici, ma sempre portatori di messaggi che toccano il cuore. E’ da riconoscere che si sono raggiunte mete soddisfacenti e importanti traguardi grazie alla tenacia dei coristi e dei maestri succedutisi nel tempo, si deve riconoscere che è stato importante l’aiuto e la comprensione di tanti e tanti amici che con il loro contributo hanno contribuito al progredire e sostenere il Coro. Il Coro rappresenta un ponte fra le tradizioni della nostra terra e il futura del canto corale, esso avrà la possibilità di rinnovarsi sopratutto grazie all’interesse dei più giovani. L’attività del Coro Rupe S. Stefano è ormai notevolissima, avendo tenuto concerti in numerosissimi paesi della Valle Camonica, del Sebino e nella Bergamasca. Programmi futuri sono di partecipare attivamente ai vari raduni e manifestazioni per cori organizzati nel territorio della Valle Camonica e province limitrofe, proponendo anche alcuni propri. Al maestro Cenini don Livio, trasferito per svolgere il suo ministero sacerdotale nella zona della bassa bresciana, è succeduto il maestro Carmelo Mirto, abile ed esperto, volenteroso e motivato. Lo rimpiazza per breve tempo il maestro Alfredo Troletti e quindi ancora Mirto Carmelo.Per impegni di lavoro lo stesso deve lasciare a malincuore il testimone all’attuale maestro Cenini don Livio, ora trasferitosi per il suo ministero in località non lontana da Cividate Camuno. Il primo Presidente è stato il sig. Damioli Sergio al quale è succeduto il sig. Sandro Angeloni, tuttora presidente. Fiore all’occhiello è la Rassegna Natalizia dove si esibiscono oltre al coro altri gruppi musicali provenienti del comprensorio della Vallecamonica , di Brescia e di Bergamo e provincia. Pubblicazioni: Nel 2005 ha inciso il primo CD intitolato “N sé dé sììdà’” parole del Cunta Bote Cividatese Silvano Ballardini e armonizzata dal maestro Cenini don Livio. Contatti: Mario43@tele2.it
Fonti: 85

COCCAGLIO. Piccolo coro ‘Domenichino Zamberletti’.
Fonti: Enc. Bs.

COCCAGLIO. Piccolo coro ‘Primavera’.
Direttore: Norma Pasquali.
Fonti: v. Supplemento del GB del 28.XI.2011

COCCAGLIO. Coro alpino 'Luca Marenzio'.
Coro fondato nel 1964. Nel 1966 incise presso la ECO di Milano il suo primo 33 giri. Seguirono altre incisioni per la ElleDiCi nel 1974-75. Numerosi i concerti in provincia, in Valle d'Aosta e in Piemonte.
Fonti: Enc. Bs.

COCCAGLIO. Coro femminile 'Luca Marenzio'.
Il Coro Femminile “Luca Marenzio" di Coccaglio nasce nel 1999 dopo un’esperienza quasi decennale di coro misto. Nel 2000, sotto la guida di Giorgio Mazzucato inizia un lavoro di impostazione vocale, fa esperienza di polifonia, Canto Gregoriano e apre il suo repertorio al conto popolare italiano ed internazionale. Nel 2003 collabora con il Coro e l'Orchestra dell'Arena di Verona per l'allestimento a Coccaglio dell'opera "Turandot" di G. Puccini. Nel 2004 inizia la collaborazione con Andrea Rosa, pianista e compositore bresciano che elabora brani inediti proprio per la formazione femminile. Nel 2005, con l'obiettivo di una continua ricerca vocale tecnico-espressivo, intraprende un corso permanente con Vittorio Cortesi (certificato Masters nel metodo 'Estill Voice Training System'). Il gruppo si è aperto agli aspetti più significativi della letteratura corale, individuando nel canto uno strumento di amicizia e solidarietà. Il repertorio va sempre più arricchendosi di nuove proposte: dal conto tradizionale di montagna al più vasto repertorio di canti di origine popolare tratti dal folklore nazionale ed internazionale, dal gospel allo spiritual, da elaborazioni di brani tratti dal repertorio leggero a composizioni originali di musicisti contemporanei. Il coro sta lavorando per la registrazione di un CD dove sono raccolti i conti più significativi del repertorio elaborato nel primo decennio di attività. Il coro è diretto da Angela Fertonani, docente di educazione musicale nella scuola Media. Ha seguito corsi di tecnica vocale e direzione corale.
Fonti: 83

COLLIO. Cantori del Gruppo Stella.
Non esiste una data precisa di fondazione, posto che il Coro si riunisce da vari decenni nella notte dell'Epifania per l'esecuzione del tradizionale canto "O dolce felice notte". La versione eseguita è derivante da una laude spirituale del XVI sec. ed è stata introdotta dal Veneto da un emigrante locale. Come tutti i Canti della Stella diffusi in Valle Sabbia e zone del Garda, si sostanzia di un canto di questua a soggetto religioso, eseguito nella notte dell'Epifania tra le vie della frazione di Collio da un gruppo di cantori itineranti, muniti di una stella che simboleggia il viaggio dei Re Magi. Contatti: Rossano Cadenelli Vicolo Banca Vecchia, 2 Vobarno
Fonti: 85

COLOGNE. Corale 'Montorfano'.
Sede: Via Castello.
Il complesso corale, diretto da Claudio Vezzoli, è figlio della fusione della Schola Cantorum (sorta nel 1924 per le celebrazioni liturgiche locali) con il "Coro Montorfano", formatosi nel 1950. La corale nel 1964 ha vinto il trofeo "Città di Brescia", primo premio della rassegna teatrale diocesana. Dal 1975, e per tutto il periodo trascorso sotto la direzione del compianto maestro Angiolino Lamberti, si è particolarmente distinta nelle esibizioni alla Basilica di San Pietro, a Roma e nella sala degli Specchi del Klementino a Praga. Particolarmente apprezzati anche alcuni concerti eseguiti in collaborazione con la banda di Cologne diretta dallo stesso maestro Lamberti. La scuola di canto è intitolata a Emanuela Astori, già componente della stessa corale, prematuramente scomparsa. Presidente: Nicola Foglia.
Fonti: Catt.; 72 p. 110 ('fondata nel 1961, direttore Tarcisio Pasquali e da Angelo Lamberti'); Giovanni Donni, Corale Montorfano Cologne. 1961-1991, Rovato 1991;

COMERO. Cantori del Gruppo Stella.
Ogni anno nel periodo che precede l'Epifania il gruppo 'La Stella' visita le contrade di Comero, Fanea, Briale, e Auro con il tradizionale canto che li accompagna da molte generazioni. Contatti: Fabiana Freddi 0365.88513 e Domenico Brescianini 0365.88387.
Fonti: 85

COMEZZANO CIZZAGO. Coro Polifonico 'Giuseppe Filini'.
Fonti: 83

CONCESIO. Corale 'L'Estro armonico'.
La nuova corale l' 'Estro Armonico' nasce come coro parrocchiale di Costorio nel 1981, sotto la direzione di Fabrizio Bolognini, che attraverso un'attenta ricerca, approfondisce col suo complesso vocale, lo studio delle tecniche del canto. Presidente Beniamino Ronchi e fondatori Don Armando Porteri e Fabrizio Bolognini. Per due anni i cantori si preparano senza esibirsi, affrontano gradualmente le difficoltà del canto, poi, nel 1983 incominciano le prime esibizioni, che riscuotono subito vivo successo non solo a Concesio, ma anche a Brescia ed in provincia. Il direttore Fabrizio Bolognini, nato a Concesio nel 1953, ha studiato pianoforte ed organo sotto la guida di Arturo Andreis. Non sceglie il campo musicale come professione, frequenta infatti l'ITIS e la facoltà d'ingegneria, ma dedica tutto il tempo possibile al di fuori della sua attività, al canto corale. Nel 1990 avviene l'importante incontro con l'organista Roberto Bulla, che della corale diventa il sostegno strumentale e favorisce la possibilità di nuovi ambiti traguardi. Nel 1991, anno del bicentenario mozartiano, la corale l' "Estro Armonico" da il proprio contributo alla diffusione della conoscenza del grande genio salisburghese, pubblicandone la biografia e organizzando numerose manifestazioni in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Concesio e con le scuole. La corale esegue per la prima volta integralmente il "Requiem in re minore K626" di W.A.Mozart, proponendolo in forma cameristica. Nel 1993, con il consenso del M.° Ennio Morricone, esegue in prima assoluta in forma di concerto "Mission", musiche dall'omonimo film, per coro ed orchestra con la trascrizione del M.° Bulla. Attualmente la Corale l' "Estro Armonico" sta proponendo un vasto programma comprendente brani di autori bresciani tra i quali Isidoro Capitanio, Agostino Donini e Giulio Tonelli. Contatti: Fabrizio Bolognini 030.2180627 - 347.4732903
Fonti: Catt.; 85


CONCESIO-SAN VIGILIO. Coro parrocchiale 'Tempo di gioia'.
Sede: c/o Oratorio Via Rizzardi, 5.
Prima uscita nel 2001 per animare la SS. Messa dei giovani nella chiesa parrocchiale. Accompagnamento delle celebrazioni nella chiesa parrocchiale di San Vigilio e durante la festa del patrono il 26 giugno nella splendida chiesa medioevale di S.Velgio situata su un monte che sovrasta il paese. Animiamo celebrazioni per matrimoni e recital o musical dei gruppi dell'oratorio. La nostra vocazione e' di coro pacifista e solidale capace di trasmettere gioia. Contatti: Michela Bregoli bregoli.mic@libero.it - presso oratorio tel 030/2752041
Fonti: 85

CONCESIO-SAN VIGILIO. Coro 'Tre Cime'.
Coro fondato nel 1975 e diretto da Giuseppe Balzarini.
Fonti: 72 p. 114.

CORTE FRANCA. Coro 'San Vitale in Franzacurta'.
Sede: Via Duranti, 12.
La Corale San Vitale, libera associazione amatoriale, culturale ed artistica, è nata nel 1985 a Borgognato di Corte Franca da un gruppo di amici amanti del bel canto. Sotto la direzione del Maestro Ernesto Marini iniziarono lo studio prima della musica polifonica sacra e profana del XV e XVI sec., poi della musica popolare con qualche brano di musica gospel. Parteciparono a diversi concerti in provincia e fuori. Nel 1998 presero parte alla Rassegna di Canto Corale a Wolsberg (Austria) e nel 1999 alla Rassegna di Canto Internazionale fra Alta Val Badia riscuotendo sempre consensi ed apprezzamenti. Purtroppo col passar del tempo il gruppo di assottigliò sepre più. All'inizio del 2003 si son uniti altri appassionati provenienti da Torbiato dando vita alla Corale San Vitale in Franzacurta. Il gruppo sempre sotto la direzione del Maestro Ernesto Marini si propose per condecorare le funzioni religiose nelle due parrocchie di Borgognato e Torbiato nelle occasioni solenni. La Corale continua inoltre lo studio del canto polifonico profano con le stesse finalità della originaria corale fondata nel 1985. Pubblicazioni: 3 CD.
Fonti: 83; 85

COSSIRANO. Coro parrocchiale 'S. Valentino'.
Il coro fu fondato da don Ignazio Bignotti (parroco di Cossirano dal 1902 al 1946). Nel 1953 alla nostra Corale fu assegnato il primo posto al concorso regionale di musica sacra e di canto gregoriano. A seguito di ciò il Coro Cossirano aprì la grande processione per le celebrazioni svoltesi in Brescia in occasione del Congresso Eucaristico di Torino nel 1953 e fu ricevuto dal Papa a Roma in udienza privata. Il 20 settembre 1998, in occasione della beatificazione di Giuseppe Tovini e del centenario del Servo di Dio Papa Paolo VI, il coro partecipò alla solenne celebrazione allo Stadio Rigamonti di Brescia presieduta da Giovanni Paolo II. Tale celebrazione fu animata da un coro composto da 130 corali bresciane per un totale di circa 4.000 coristi. Fra le corali presenti vi era la Corale San Valentino di Cossirano. Contatti: Bocchi Gianpietro 328/6713398 - Info: www.cossirano.it
Fonti: 85

CRONE (IDRO). Cantori del Gruppo Stella.
Si tratta di un coro di antichissima data, probabilmente ha avuto origine nel periodo della Controriforma. Fino agli anni 70 era solo maschile, ora si tratta di un coro misto. Il testo della canzone è stato probabilmente italianizzato. La sera del 5 gennaio si passa di casa in casa cantando la canzone che narra la natività e la visita dei Re Magi, parte un piccolo gruppetto e poi di volta in volta si uniscono sempre più persone fino a formare un sostanzioso gruppetto di cantori. Il coro è preceduto da una stella portata da un membro. Contatti: Fanoni Mauro 0365.83299
Fonti: 85